Fatti&Misfatti

“Riposa in pace piccolo angioletto”: Acireale piange il 17enne che si è tolto la vita allo stadio Tupparello

Sono domande senza risposta quelle che gli amici affidano ai social dopo la notizia del suicidio di S.L., descritto come solare e pieno di entusiasmo

ACIREALE (CATANIA) – Gli amici sono senza parole. “Tu sei quello che mi ha portato la prima volta a ballare, sei quello che mi ha fatto passare dei bellissimi momenti. C’eravamo visti l’altro giorno e si parlava dei 18 anni di tutto e poi… perché? Una cosa di questa perché? Sembravi tanto contento, normale”. Sono

Fatti&Misfatti

Corso dei Martiri, via ai lavori per le prime aree a verde. Critiche le opposizioni

Stamattina, a distanza di 63 anni dallo sventramento del quartiere, il sindaco ha consegnato il primo dei quattro cantieri per l’avvio del risanamento dell’area di San Berillo

CATANIA – Un progetto che dovrebbe sanare la “ferita” aperta nel cuore della città. Sin dagli anni Cinquanta, quando il quartiere San Berillo fu sventrato per fare posto alla strada che avrebbe collegato il centro cittadino alla Stazione Ferroviaria. Il Corso Martiri della Libertà, appunto, che attraverso infiniti stop burocratici e rinvii è rimasto uguale a se

Fatti&Misfatti

Mazze, martelli e bombe carta: ecco l’arsenale da guerra degli ultrà del Matera

Per 50 tifosi lucani la trasferta di Catania era quasi una spedizione di guerra. Viaggiavano su due pullman che sono stati fermati dalla Polizia appena giunti nel capoluogo etneo

CATANIA – Andavano alla partita con bombe carta, mazze di ferro e da baseball, martelli e fumogeni. Per cinquanta tifosi del Matera la trasferta di Catania era quasi una spedizione di guerra. I supporter della squadra lucana viaggiavano su due pullman sono stati fermati e controllati dalla Polizia appena giunti nel capoluogo etneo prima dell’arrivo

Fatti&Misfatti

Sgarbi dà buca a Cuffaro ma polemizza ancora su Di Matteo

In una missiva indirizzata all’ex governatore Sgarbi ha spiegato di considerare l’invito alla presentazione del suo libro “un onore” e “un piacere”, ma di non poterci essere

PALERMO – Non c’era l’Assessore regionale ai Beni Culturali Vittorio Sgarbi alla presentazione del libro “La figlia delle monache” scritto dall’ex Presidente della Regione Siciliana Totò Cuffaro. Il volume dell’ex governatore – che ha scontato una condanna per favoreggiamento personale a Cosa nostra dal 2011 al 2015 – è stato presentato oggi pomeriggio all’Istituto don Bosco di Palermo.

Mafia

Rosy Abate, lo share vale tutto. Anche un bimbo che spara

Nella scena finale della fiction andata in onda ieri su Canale 5 il piccolo Leonardo prende la pistola e spara contro colei che fino a poco prima riteneva la sua vera madre

PALERMO – Agli italiani la mafia piace. Inutile girarci intorno, cercare ragioni sociologiche o spiegazioni dotte ad un assunto che appare evidente accendendo la televisione e controllando i dati di ascolto di ciò che vi scorre. La mafia piace. Lo dice il milione di telespettatori che venerdì ha seguito la settima e l’ottava puntata della terza stagione

Fatti&Misfatti

Insultata e presa a sassate perchè grassottella: cinque bulli denunciati nel siracusano

I carabinieri di Noto hanno identificato i componenti del branco, due maggiorenni e tre minori, che per due anni ha preso di mira una ragazza poco più che ventenne 

NOTO (SIRACUSA) – Derisa e ricoperta di insulti dal branco perchè di corporatura robusta. A due mesi dalla denuncia della vittima, i Carabinieri della Compagnia di Noto (Sr) hanno denunciato 5 giovani – due maggiorenni e tre minori, tra cui una ragazza – perchè ritenuti responsabili di alcuni casi di bullismo ai danni di una

Fatti&Misfatti

Catania, serie di incidenti: traffico in tilt per 2 ore

Mattinata di passione per gli automobilisti diretti nel capoluogo etneo per tre incidenti, senza gravi conseguenze, avvenuti sul Viale Mediterraneo, sulla Tangenziale e sulla A18

CATANIA – Mattinata di passione per gli automobilisti diretti a Catania. Tre incidenti, fortunatamente senza gravi conseguenze, hanno mandato il traffico in tilt, creando lunghe code sulle principali di arterie di accesso al capoluogo etneo. Due tamponamenti sono avvenuti, poco dopo le 8, sul viale Mediterraneo, prima dell’immissione in città su via Vincenzo Giuffrida, e sulla

Fatti&Misfatti

Catania, incidente mortale sulla circonvallazione. Uomo travolto e ucciso da un’auto

Una Mercedes ha travolto e ucciso un pensionato di 75 anni che attraversava la strada, all’altezza della rotonda di Cibali

CATANIA – Ancora sangue sulle strade catanesi. Un incidente mortale si è verificato stasera intorno alle 21 sulla circonvallazione di Catania. Una Mercedes, per cause ancora da chiarire, ha travolto e ucciso un uomo di 75 anni che attraversava la strada. L’incidente è avvenuto all’altezza della rotonda di Cibali, in viale Lorenzo Bolano. Immediato l’intervento delle Forze

Mafia

Voto di scambio, Giarrusso: “Mafia controlla bacini elettorali”

Pubblichiamo stralci dell’ultimo libro scritto dal senatore del Movimento Cinque Stelle con lo scrittore e saggista Andrea Leccese. Sul tavolo il rapporto mafia-politica

Se una guerra va combattuta, è necessario prima di tutto conoscere quale avversario abbiamo di fronte. Basta dare un’occhiata all’art.416-bis per comprendere che c’è poco da scherzare, che la mafia è il nemico più insidioso della democrazia e che la lotta alla mafia è il primo compito di un governo civile. Infatti, tra gli scopi

Mafia

Il padre, le stragi, la latitanza: la figlia di Riina a Le Iene

Giulio Golia intervista Maria Concetta Riina, figlia del Capo dei Capi di Cosa nostra scomparso lo scorso 17 novembre all’età di ottantasette anni 

PALERMO – Andrà in onda domani sera, durante la trasmissione Le Iene, un’intervista a Maria Concetta Riina, figlia del Capo dei Capi di Cosa nostra scomparso lo scorso 17 novembre all’età di ottantasette anni. Ad annunciare il servizio, pubblicandone un’anticipazione, è stata la stessa trasmissione di Italia 1. “Giulio Golia ha incontrato la figlia di Totò

Fatti&Misfatti

Orrore a Caltagirone: trovato il cadavere di uomo decapitato e senza braccia

La macabra scoperta è stata fatta  da un passante nella pineta comunale. La vittima dall’apparente età di circa 50 anni non è stata ancora identificata

CALTAGIRONE (CATANIA) – Il cadavere di un uomo, forse un romeno, dall’apparente età di circa 50 anni, senza la testa e le braccia è stato trovato da carabinieri in una pineta comunale alla periferia di Caltagirone, nel catanese. Una prima ipotesi formulata dagli investigatori, allartati da un passante che si trovava casualmente in quella zona,

Fatti&Misfatti

L’incidente stradale e poi l’aggressione a colpi di mazza: arrestato per duplice tentato omicidio

In carcere è finito il 29enne Francesco Toscano, indicato come assiduo frequentatore di esponenti di vertice di Cosa Nostra. Ad aprile aggredì un cancelliere del Tribunale e investì anche due operai del Comune

CATANIA – La Guardia di Finanza, su delega della Procura della Repubblica di Catania, ha arrestato Francesco Toscano, di 29 anni, per il reato di duplice tentato omicidio. L’uomo, nell’aprile scorso, mentre era alla guida di una Smart, a causa di un banale incidente occorso con un cancelliere del Tribunale di Catania all’incrocio tra corso Martiri della

Fatti&Misfatti

Gela, fanno 50mila euro vendendo droga. Vengono arrestati e tassati

È la storia che arriva dalla provincia di Caltanissetta, dove alcuni spacciatori sono stati catturati dalla Polizia e poi fatti oggetto di accertamenti da parte della Guardia di Finanza

GELA – Pensavano di fare soldi facili vendendo droga. Oltre ad essere arrestati, invece, dovranno anche pagare le tasse sul guadagno illecito. È la storia che arriva da Gela, in provincia di Caltanissetta, dove alcuni spacciatori sono stati catturati dalla Polizia e poi fatti oggetto di accertamenti da parte della Guardia di Finanza. Anche sui

Fatti&Misfatti

Nelle carte di Falcone un appunto su Berlusconi

Ordinando alcuni incartamenti nell’ufficio del giudice, l’ex assistente si è imbattuto nell’appunto sui rapporti tra Berlusconi e i magiosi Cinà e Mangano

PALERMO – Mentre l’opinione pubblica si divide sulla vicenda di Marcello Dell’Utri – detenuto per concorso in associazione mafiosa, cui il giudice di Sorveglianza ha negato la sospensione della pena per motivi di salute – un nuovo elemento su presunti rapporti tra mafia, imprenditoria e politica arriva da Palermo, e precisamente dalla carte di Giovanni Falcone.

Fatti&Misfatti

Il caso Dell’Utri e il dramma della malattia in carcere

L’ex senatore e co-fondatore di Forza Italia ha annunciato la sospensione delle tre per protesta contro la decisione dei giudici DA BERSANI A CUFFARO, CHI CHIEDE LA SCARCERAZIONE

ROMA – Il grido di dolore si era levato ieri sulle colonne de Il Tempo: “Giudici, liberate il mio Marcello!”, urlava mattina la signora Miranda Ratti Dell’Utri in una lunga lettera pubblicata dal quotidiano romano. Sullo sfondo la decisione del giudice del Tribunale di Sorveglianza, che ieri pomeriggio ha respinto la richiesta di sospensione della

 

Mafia

Con il suo taxi riforniva di droga il clan Laudani: sigilli al tesoro di “Scicasoldi”

Beni per 715 mila euro sono stati sequestrati dal Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Catania a Rosario Stefano Zappalà,

CATANIA – Beni per 715 mila euro sono stati sequestrati dal Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Catania a Rosario Stefano Zappalà, di 40 anni, ritenuto contiguo al clan mafioso Laudani.  Il decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione – ai sensi del Codice delle leggi

Fatti&Misfatti

Palermo, corruzione nella formazione marittima: 12 misure cautelari, tutti i nomi

L’operazione della Guardia Costiera e del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza del capoluogo

PALERMO – Terremoto giudiziario nell’ambiente della formazione marittima del capoluogo. Su delega della Procura della Repubblica di Palermo, dopo circa un anno di indagini, nella giornata odierna militari appartenenti alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Palermo ed al Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo hanno portato a termine una complessa operazione di Polizia

Fatti&Misfatti

Messina, violenza sessuale su una quattordicenne: in manette 47enne catanese

La ragazzina, aggredita durante una passeggiata da uno sconosciuto, ha raccontato tutto alla madre che si è rivolta ai Carabinieri

MESSINA – I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. di Messina, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 47enne della provincia di Catania, ritenuto responsabile del reato di violenza sessuale e corruzione di minorenni pluriaggravata nei confronti di una

 

Mafia

Picanello, sequestri per 5 milioni di euro ai fratelli Morabito

Tutti i dettagli dell’operazione che ha portato al sequestro di beni per circa 5 milioni di euro ai “signori della droga” organici alla famiglia Santapaola

  CATANIA – “Neanche un mese fa la DIA aveva assestato un duro colpo ad una famiglia, quella dei Nizza, impegnata nel traffico di stupefacenti a livello internazionale. I Nizza sono i capi indiscussi di Librino, quartiere che le Istituzioni stanno cercando di recuperare. Oggi abbiamo assestato un colpo in un altro rione, quello di Picanello, dove

Mafia

Blitz Talea, nel clan l’ultima parola spettava a Mariangela

Ancora un colpo alla mafia palermitana, capace di movimentare un ingente volume d’affari, dalle classiche estorsioni alle scommesse online a quelle ippiche

  PALERMO – “L’operazione odierna, come quelle recenti allo Z.E.N., a Borgo Vecchio e a Santa Maria di Gesù, condotte in sinergia con la magistratura sono il frutto di un sistematico, strutturato, razionale e pianificato programma di controllo del territorio della città, a testimonianza che lo Stato c’è”. Con queste parole il Comandante provinciale dei

 

 

 

 

 

 

 

Elezioni Regionali

Acireale, “50 euro per votare il candidato di FI”

A denunciarlo è stata la trasmissione di Italia Uno Le Iene, in un servizio andato in onda ieri sera girato dall’inviato Ismaele La Vardera nella cittadina del catanese

ACIREALE (CATANIA) – Ancora un presunto caso di voto di scambio alle Regionali siciliane del 5 novembre. A denunciarlo è stata la trasmissione di Italia Uno Le Iene, in un servizio andato in onda ieri sera, girato ad Acireale dall’inviato Ismaele La Vardera (già noto per essere stato candidato a sindaco di Palermo alle Amministrative dello scorso

Elezioni Regionali

Battiati, anziana interdetta al voto: falsificata un’altra firma

Sarebbero ben due le firme falsificate nella vicenda dell’anziana interdetta fatta votare nel seggio speciale della casa di cura “Maria Regina”

SANT’AGATA LI BATTIATI (CATANIA) – Sarebbero ben due le firme falsificate nella vicenda dell’anziana interdetta fatta votare nel seggio speciale della casa di cura “Maria Regina” a Battiati, nel catanese. A svelarlo, in un servizio andato in onda questa sera, è ancora Stefania Petyx di Striscia la Notizia. Era stata l’inviata del tg satirico a