Elezioni Regionali

Crocetta sta con il Movimento Cinque Stelle: “Valutiamo intervento Osce sulle Regionali”

Il Presidente della Regione scrive al Ministro Minniti per chiedere il controllo sul voto del 5 novembre. E rivela di stare vagliando la proposta lanciata da Di Maio e Cancelleri sul coinvolgimento dell’Organizzazione internazionale

PALERMO – “Caro Ministro, io non so se L’Osce sia o no competente al monitoraggio delle elezioni regionali siciliane, ma certamente dopo la presentazione delle liste in Sicilia e i gravi fatti che hanno riguardato l’arresto di alcuni candidati, l’opinione pubblica siciliana si domanda se oggettivamente sia possibile fare qualcosa per impedire che le prossime

Fatti&Misfatti

“Adescava ragazzini in chiesa e su Facebook”, novizio condannato a Palermo

Al 47enne Giusto Fabrizio Palazzotto, religioso dell’ordine dei Cusmaniani, sono stati inflitti tre anni e mezzo di reclusione 

PALERMO – Utilizzava alcuni profili di Facebook per adescare ragazzini. Con l’accusa di violenza sessuale tentata e consumata, il GUP di Palermo, Fabrizio La Cascia ha condannato alla pena di tre anni e mezzo di reclusione un novizio dell’ordine dei Cusmaniani, il 47enne Giusto Fabrizio Palazzotto. Il Pm Chiara Capoluongo aveva chiesto una condanna a

Fatti&Misfatti

Messina, insulti e botte agli alunni: prof sospesa

Le vittime accertate dai carabinieri sono sei, tutti studenti di età compresa tra gli 11 ed i 13 anni di una scuola media cittadina

MESSINA – Percosse, ingiurie, umiliazioni e vessazioni psicologiche nei confronti dei suoi alunni. Con la pesante accusa di maltrattamenti aggravati una professoressa 56enne di una scuola media di Messina è stata sospesa dall’attività. La misura cautelare è stata notificata dai Carabinieri di Giampilieri, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Messina, su

Fatti&Misfatti

Marsala, scontro auto-furgone: muore la sorella del sindaco di Erice

Gisella Toscano, 48 anni, viaggiava da sola su una Lancia Musa che si è scontrata nei pressi dell’aeroporto di Birgi con un furgone guidato da una ragazza rimasta gravemente ferita

MARSALA (TRAPANI) – Tragico incidente stradale ieri sera in contrada Birgi, a Marsala, nei pressi dell’aeroporto Vincenzo Florio.  Gisella Toscano, 48 anni, sorella della sindaca di Erice, Daniela Toscano, è morta a seguito di un violentissimo impatto tra l’auto sulla quale viaggiava da sola, una Lancia Musa, e un furgone guidato da una ragazza rimasta

Fatti&Misfatti

Trapani: “I soldi dei bimbi malati per l’attico romano dell’ex vescovo Miccichè”

Nuove accuse nei confronti di monsignor Francesco Micciché, rimosso nel 2012 da Papa Benedetto XVI perchè indagato nello scandalo per un ammanco milionario dai conti della Diocesi

TRAPANI – Nuove pesanti accuse nei confronti di monsignor Francesco Micciché, l’ex vescovo di Trapani rimosso nel 2012 da Papa Benedetto XVI perchè coinvolto nello scandalo per un ammanco milionario dai conti della Diocesi. L’alto prelato, indagato da cinque anni dalla Procura di Trapani per appropriazione indebita e malversazione per la distrazione dei fondi dell’8 per

Fatti&Misfatti

Sicilia, l’emergenza lavoro dai cervelli all’estero ai neet

La sfida per l’occupazione in tutte le sue declinazioni dovrà essere la priorità per chiunque tra meno di un mese andrà a Palazzo D’Orleans

Le cose, in fondo, le sapremmo anche fare. E bene. Soltanto che, per qualche curioso motivo – nemmeno troppo curioso, in realtà – spesso i nostri talenti tendono ad esprimersi lontano dalla terra natia. Torna d’attualità la fuga dei cervelli dall’Italia e dalla Sicilia, fotografata nel rapporto “Italiani nel mondo 2017” della Fondazione Migrantes, l’organismo della

Fatti&Misfatti

La rotta illecita del gasolio libico da Malta alla Sicilia

I risultati dell’operazione “Dirty Oil”, che nelle scorse ore ha portato all’arresto di 9 persone accusate di aver messo in piedi un’associazione a delinquere dedita al riciclaggio di carburante rubato. 50 gli indagati

  CATANIA – “Un traffico internazionale operante su uno degli scenari più caldi tra Europa e Africa, cioè in Libia”. Con queste parole il Procuratore di Catania Carmelo Zuccaro ha introdotto i risultati dell’operazione “Dirty Oil”, che nelle scorse ore ha portato all’arresto di nove persone accusate di aver messo in piedi un’associazione a delinquere dedita al

Fatti&Misfatti

Interdittiva antimafia ad azienda vicina ai clan, il sindaco di Troina: “Terreni restituiti alla legalità”

Fabio Venezia commenta l’interdittiva antimafia a carico della Conti Taguali srl, un’azienda zootecnica che detiene oltre 1300 ettari di terreni sui Nebrodi

TROINA (ENNA) – “Abbiamo fatto il nostro dovere con serietà, sobrietà e con molti sacrifici. Finalmente si inizia a respirare quel fresco profumo di legalità anche sui Nebrodi, come diceva Paolo Borsellino. Ma c’è ancora tanto da fare”. Il sindaco di Troina Fabio Venezia commenta così, ai microfoni di Tribù, la notizia dell’interdittiva antimafia a carico della Conti Taguali srl, un’azienda

Elezioni Regionali

Minniti boccia la proposta 5 Stelle: “Osce non interviene su voto locale”

Il ministro dell’Interno ha risposto durante il question time ad un’interrogazione del M5S che chiedeva l’osservazione dell’Osce per le prossime elezioni regionali in Sicilia

ROMA – “Le missioni dell’Osce vengono solitamente predisposte in occasione dei maggiori appuntamenti elettorali parlamentari o presidenziali e non per le elezioni di livello locale”. Così il ministro dell’Interno, Marco Minniti, risponde al question time ad un’interrogazione del M5S che chiedeva l’osservazione dell’Osce per le prossime elezioni regionali in Sicilia. “I prefetti delle province siciliane

Elezioni Regionali

Berlusconi-Musumeci: scoppia la pace. A fine ottobre il Cav a Catania

Manca solo l’ufficialità: l’ex premier sarà alle Ciminiere, sabato 28 o l’indomani, per partecipare a una convention di Forza Italia

CATANIA – Silvio Berlusconi torna in Sicilia per tirare la volata a Nello Musumeci, il candidato governatore scelto, dopo un lunga tira e molla, dall’ex premier che avrebbe voluto puntare su Gaetano Armao. La notizia è ancora ufficiosa, ma dallo staff di Gianfranco Miccichè confermano che il Cavaliere sarà a Catania l’ultimo weekend di ottobre per

Fatti&Misfatti

Su Facebook inneggia alla jihad che “elimina i cristiani”: espulso algerino

Il provvedimento arriva a conclusione delle indagini della Digos di Catania. Il nordafricano, senza fissa dimora, era arrivato nel 2016 a Lampedusa 

CATANIA – Un cittadino algerino, Mane Melal Melaie, di 32 anni, è stato espulso perchè ritenuto soggetto pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il provvedimento è arrivato al termine di un lungo e complesso iter burocratico costantemente seguito dalle Digos delle Questure di Catania e Torino, oltreché dall’Ufficio Immigrazione del capoluogo piemontese. L’algerino era stato

Fatti&Misfatti

Palermo, emula “Totò truffa” e vende la casa che non è sua: denunciata

Protagonista della vicenda una donna, A.P., di 46 anni che ha ceduto l’appartamento di proprietà dell’Iacp

PALERMO – Ispirata da Totò che nel famoso film “Totòtruffa ’62” vendeva a un italo-americano la Fontana di Trevi, ha pensato di emulare il grande attore napoletano vendendo a un ignaro e ingenuo compratore l’appartamento in cui viveva pur non essendo la reale proprietaria in quanto l’alloggio è in carico all’Iacp (Istituto autonomo case popolari) di Palermo. Protagonista

Fatti&Misfatti

Catania, rimborsopoli alla Provincia: assolti tre ex consiglieri

“Il fatto non sussiste” per Gianluca Cannavò, Sebastiano Cutuli e Antonio Danubio, imputati per truffa aggravata all’Ente in relazione ai permessi retribuiti 

CATANIA – Il Tribunale di Catania, in composizione monocratica ha assolto, perché il fatto non sussiste, gli ex consiglieri provinciali catanesi Gianluca Cannavò, Sebastiano Cutuli e Antonio Danubio, imputati di truffa aggravata ai danni della Provincia Regionale di Catania (costituita parte civile nel processo con l’avvocato Immacolata Bellomo) in relazione alla vicenda dei permessi retribuiti

Spacciano coca tra le vie Cordai e della Concordia

Tre pusher sono stati catturati dai carabinieri a  Catania, nel quartiere San Cristoforo. Sequestrate 150 dosi di polvere bianca. NOMI E FOTO DEGLI ARRESTATI

CATANIA – Era un terzetto di spacciatori ben affiatato. Ognuno di loro svolgeva compiti ben specifici. C’era la vedetta, chi riceveva l’ordinativo e consegnava la dose e chi riforniva di droga il pusher. I tre però non sono sfuggiti all’occhio attento dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante che li ha

Fatti&Misfatti

Messina, violenza sessuale su una bambina di 9 anni: 26enne in carcere

A lanciare l’allarme è stata, nei giorni scorsi, la madre della piccola, che, rilevati alcuni preoccupanti segnali, non ha esitato a rivolgersi ai Carabinieri raccontando la vicenda

MESSINA – Un 26enne è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Messina Centro con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una bambina di 9 anni.  Il provvedimento restrittivo emesso dal GIP, che ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica di Messina, scaturisce dalle indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Messina Giostra

Fatti&Misfatti

Droga: maxi sequestro a San Giovanni Galermo, pusher in manette a Librino

Operazioni della Polizia: 2 chili di marijuana e 60 grammi di cocaina rinvenuti in via Capo Passero. Un 28enne sorpreso a spacciare ‘orange skunk’ in viale San Teodoro

CATANIA – Un maxi sequestro di droga e un pusher arrestato: questo il bilancio di due distinte operazioni eseguite dalla Polizia di Stato a Catania.  Nel pomeriggio di ieri, poliziotti della squadra cinofili dell’Upgsp, nel corso di mirati servizi volti alla prevenzione ed al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, grazie al fiuto dei cani App,

Fatti&Misfatti

E’ morto il professor Elio Rossitto

L’ex docente di Economia politica dell’Università di Catania fu condannato nel 2014 per una vicenda di ricatti sessuali nei confronti di cinque sue studentesse 

CATANIA – Il professore Elio Rossetto, ex docente di Economia politica dell’Università di Catania, è morto la scorsa notte all’età di 74 anni. Originario di Cassaro, nel siracusano, era un insigne economista, a lungo vicino, come esperto e politologo, all’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo. Nel 2014 fu condannato per una vicenda di ricatti sessuali nei

Elezioni Regionali

Immigrati, treni e derby: Salvini presenta la sua lista

Il leader della Lega in visita a Catania: “Impresentabili del centrodestra? Io sostengo Nello Musumeci e la lista di Noi con Salvini. Se Forza Italia e altri hanno fatto scelte sbagliate è un problema loro”

Arriva puntualissimo al Mercure Hotel di Catania, dove lo aspettano i giornalisti per la conferenza stampa. Dopo aver varcato la porta dell’albergo, però, Matteo Salvini si perde dietro una raffica di selfie. Così il convenzionale quarto d’ora accademico (in versione politico-elettorale) trascorrerà con i cronisti in semicerchio impegnati a tenere la posizione per non perdersi il leader della Lega Nord quando arriverà. Premura inutile, perché quando esauriti i selfie Salvini si manifesterà il semicerchio esploderà in grumo confuso di telecamere, microfoni e smartphone.

 

 

 

 

 

Mafia

La coca argentina per la movida di Palermo: nomi e foto dei 12 arrestati

Secondo gli inquirenti a capo del gruppo criminale ci sarebbe Nicolò Testa, presunto  capo della famiglia mafiosa di Bagheria, che fa parte del mandamento di Villabate

PALERMO – Dodici persone sono state arrestate dai Carabinieri di Palermo tra il capoluogo siciliano, Roma, Bagheria e Tolmezzo (Ud). Sono accusate di aver gestito un traffico internazionale di cocaina con l’Argentina. I carabinieri hanno scoperto che la polvere bianca arriva dal Paese sudamericano, per poi essere lavorata a Bagheria e infine venduta soprattutto nei locali

Fatti&Misfatti

Rubavano mezzi e attrezzi: 13 ladri seriali catanesi in carcere

Sono accusati di furti commessi ai danni di imprese di mezza Sicilia. I colpi hanno arrecato danni per oltre 1 milione di euro portando alla chiusura alcune aziende ragusane 

  RAGUSA – Una banda di 17 ladri seriali catanesi specializzata in furti di macchine movimento terra è stata sgominata dalla Polizia di Ragusa. La gang è accusata di aver commesso furti nelle province a Ragusa, Messina, Enna, Siracusa, Caltanissetta e Catania. I colpi hanno arrecato danni per oltre 1 milione di euro portando alla chiusura alcune aziende