Il nuovo anno inizia come era finito il 2016: salvati 114 migranti

A bordo di un gommone anche sei donne e 22 minorenni

CATANIA – Sul fronte dell’immigrazione, il nuovo anno inizia come era finito come il 2016. La nave Aquarius dell’organizzazione umanitaria italo-franco-tedesca Sos Mediterranee che opera in partenariato con Medici senza frontiere, la notte tra l’1 e il 2 gennaio ha soccorso 114 migranti che si trovavano a bordo di un gommone al largo delle coste libiche s

L’operazione è iniziata intorno alle 3.45 del mattino, quando i radar di bordo hanno intercettato il gommone. L’intervento di soccorso si è svolto rapidamente e senza difficoltà, grazie alle buone condizioni del mare, calmo e senza vento. A bordo del gommone anche sei donne e 22 minorenni, 16 dei quali non accompagnati: tra loro anche tre bambini.

I migranti provengono per la maggior parte dal Senegal e dalla Guinea Conakry, ma anche dall’Uganda, Mali e Costa d’Avorio. Hanno raccontato di avere lasciato le coste libiche intorno alla mezzanotte insieme ad un altro gommone che fino ad ora non è stato ancora intercettato.

foto tratta dalla pagina Facebook di Sos Mediterranee

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *