Immigrazione, in arrivo ad Augusta oltre 1400 profughi

I profughi sono attesi questo pomeriggio al porto commerciale di Augusta

Profughi

AUGUSTA (SIRACUSA) – Sono quasi mille e cinquecento i profughi attesi questo pomeriggio al porto commerciale di Augusta, reduci di sette distinti salvataggi effettuati nelle scorse ore dagli uomini della Guardia Costiera. La nave “CP 940 Dattilo”, con a bordo gli uomini tratti in salvo, dovrebbe arrivare al porto siracusano per le 14.00. Sull’imbarcazione – secondo quanto riportato dalle agenzie – vi sarebbero 1477 migranti. La maggior parte di essi – 747 persone – sarebbe stata raggiunta dai guardacoste a bordo di un solo barcone. Altri 82 uomini sarebbero stati recuperati su una imbarcazione più piccola, mentre gli altri 648 si sarebbero trovati a bordo di cinque diverse barche.

Numerosi salvataggi in mare erano stati compiuti dagli uomini della Guardia Costiera anche nei giorni scorsi, complice il tempo primaverile e il mare calmo. Condizioni meteorologiche favorevoli che avevano spinto gli scafisti ad intensificare il traffico, sebbene anche d’inverno i mercanti di uomini non avessero esitato a sfidare le onde per portare in Italia la loro “merce”, come testimonia il computo delle vittime riportato dai giornali. Un via vai su cui ancora di recente si erano accesi parecchi dubbi, a partire dal servizio realizzato da un blogger e rilanciato in televisione da Striscia la Notizia. Secondo il giovane – cui era arrivata la replica di diverse associazioni umanitarie, come raccontato da Tribù – la dinamica dei salvataggi non sarebbe stata così chiara.

Come che sia, il bel tempo di questi giorni ha portato ad un consistente aumento delle richieste di aiuto in mare. Gli interventi conclusi nelle ultime giornate nel Canale di Sicilia – con il coordinamento della centrale operativa di Roma della Guardia Costiera, e tutti svolti in acque internazionali – erano stati ventidue e avevano consentito di mettere in salvo oltre tremila profughi. Un numero destinato a salire già oggi pomeriggio, quando i reduci dalle ultime operazioni di salvataggio sbarcheranno al porto di Augusta.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *