La villetta del boss sulla spiaggia di Bagheria non si tocca. Il sindaco denuncia

A firmare la sanatoria il dirigente comunale che nel 2014 fu trovato con una "mazzetta" da tre mila euro

Una casa in riva al mare. A 150 metri dalla linea della battigia, in zona di inedificabilità assoluta. Ed è del boss Carlo Guttadauro, uomo d’onore di elevatissima caratura criminale

Emiliano Abramo verso l’assessorato regionale alle Politiche sociali

Con un nome fuori dalle logiche di partito e di consolidata esperienza nel campo del sociale, Rosario Crocetta potrebbe riconquistare punti e credibilità agli occhi dell’opinione pubblica. Anzi, se la manovra fosse estesa agli altri assessorati e alle nomine ancora in bilico di qui al 16 marzo, Crocetta potrebbe addirittura puntare alle Regionali consolidando il consenso che al momento sembra vacillare

Fontanarossa, oltre 10mila per il bacino/elenco ma chi è già assunto rischia il licenziamento

L'ultima batosta potrebbe chiamarsi Alitalia, che a Fontanarossa ha già chiuso la sala vip e le biglietterie

Il paradosso Fontanarossa. Un aeroporto che aumenta del 30% il traffico passeggeri, ma con le aziende dell’indotto al collasso. Si promettono nuove assunzioni, stagionali, con contrattini di qualche mese, mentre nelle società di handling i dipendenti rischiano il licenziamento

#liberiamocorsosicilia, il Centrodestra a scuola di coalizione

La petizione di piazza che riavvicina le componenti del Centrodestra catanese

Chiedono legalità e sicurezza contrasto agli abusivi e potenziamento dei servizi. Le firme raccolte tramite la petizione ai banchetti e on-line, verranno allegate alla mozione che verrà poi presentata in consiglio comunale

CAF: Favori, brutta gente e voti in cambio

Nati come centri di assistenza fiscale al cittadino e diventati col tempo delle vere e proprie "segreterie politiche"

“Sono diventati luoghi in cui si gestisce e si scambia il voto”, denuncia l’avvocato catanese. Come? Non più con il tradizionale “pacco di pasta” ma con il disbrigo burocratico di pratiche di assistenza sociale, così i CAF si trasformano in grandi serbatoi elettorali

Caro collega ti scrivo… così precisiamo un po’

La replica al commento di Lazzaro Danzuso sulla replica del sindaco sui rumors circa il possibile commissariamento di Librino (AUDIO)

Sento il dovere – nei confronti dei nostri lettori e di nessun altro, sia chiaro – di puntualizzare alcune cose, soprattutto a seguito del commento inviatoci dallo stesso Lazzaro Danzuso a seguito della pubblicazione del pezzo di replica

Mafia dei Nebrodi: croci disegnate col sangue dei suini e aggressioni in strada

Un clima del terrore fatto di macabre intimidazioni che inibisce ogni forma di iniziativa imprenditoriale

Un muro di omertà quello con il quale si sono dovuti scontrare gli inquirenti: nessuna denuncia da parte dei tre imprenditori che hanno addirittura negato di essere stati vittime di atti intimidatori. Una mafia quella dei Nebrodi ancora legata a brutali aggressioni, come quella subìta da uno dei tre imprenditori: pugni, calci e un orecchio quasi staccato a morsi. Ultima azione per convincere l’uomo e i soci a rinunciare all’acquisto

Primarie sì, primarie no: il dubbio amletico del Centrodestra alle Regionali

Il via libera non dipende né da Silvio Berlusconi, né dai "vertici romani"

Il dato è sempre quello: un consenso popolare che vedrebbe il centrodestra al 35%, secondo soltanto al Movimento 5 Stelle. Un dato possibile solo se si resta uniti. Perché poi, cosa ci sia dentro a quel 35%, non è che sia così chiaro