Udienza Ciancio, avvocato Bongiorno: “Dai pentiti nessun fatto specifico”

L'arringa del difensore dell'editore catanese accusato di concorso esterno all'associazione mafiosa

CATANIA – E’ stato il giorno della difesa di Mario Ciancio. A prendere la parola stamattina nell’udienza preliminare a porte chiuse davanti al Gup di Catania, Loredana Pezzino, l’avvocato Giulia Bongiorno, che insieme al collega Carmelo Peluso assiste l’editore del quotidiano “La Sicilia” accusato di concorso esterno all’associazione mafiosa. “In questo procedimento ci sono delle

Etna: Ente Parco e Leo Club insieme per valorizzare il Vulcano

Protocollo tra l’Ente e i 15 Leo Club dell’area etnea del Distretto Leo 108YB-Sicilia

NICOLOSI (CATANIA) – Una convenzione per collaborare per il bene dell’Etna. I quindici Leo Club etnei uniscono le forze con il Parco dell’Etna per promuovere la cultura del rispetto dell’ambiente tra i giovani e per attivare iniziative che portino le nuove generazioni a riconoscere l’Etna come “bene comune”. Il vulcano più alto d’Europa, dichiarato dall’Unesco “Patrimonio

San Gregorio, in auto con oltre 2 chili di cocaina: fermati al casello dell’A18

Operazione della Squadra mobile. Il valore della droga è di quasi 400 mila euro

SAN GREGORIO (CATANIA) – Trasportavano in auto 2,3 chili di cocaina. Due persone sono state arrestate dalla Polizia di Stato a Catania. Si tratta di Salvatore Vinciguerra, di 41 anni, e Massimiliano De Luca, di 47.   I due erano alla guida di due auto della stessa marca e dello stesso modello, fermate ieri sera

Catania, litiga con la convivente e cerca di cavarle gli occhi

In manette un 27enne. La donna ha subito gravi danni ad entrambi gli occhi

CATANIA – Prima l’ha pestata a sangue, poi ha cercato di cavarle gli occhi. E’ successo ieri notte a Catania, in una abitazione di Viale San Teodoro nel quartiere Librino, durante un banale litigio tra conviventi, lui 27, lei 26 anni, che è degenerata scatenando un vero e proprio raptus nell’uomo che si è scagliato anche contro i

G7, nuove ispezioni antimafia nei cantieri di Taormina

Controlli della Dia disposti dal Prefetto di Messina

TAORMINA – Funzionari della Prefettura e uomini della Dia, dei Carabinieri, della Questura e della Guardia di Finanza di Messina, hanno effettuato, su decreto del prefetto di Messina Francesca Ferrandino, un accesso ispettivo nei vari cantieri di Taormina, che il 26 e 27 maggio ospiterà il vertice internazionale del G7. Il controllo – eseguito sotto

Al posto di blocco fornisce documento con false generalità, arrestato latitante

Stava scontando una pena in semilibertà: fermato per un controllo vicino ad Aci Trezza

CATANIA – Al posto di blocco dei finanzieri ha esibito un documento con false generalità, ma l’escamotage non è servito ad evitargli l’arresto perché i militari lo avevano già riconosciuto. E così le porte del carcere si sono riaperte per Gabriele Giuseppe Piterà, latitante catanese di 35 anni. Sull’uomo pendeva un mandato di cattura emesso

Fondi, finanziamenti e tanta fretta: al voto la Finanziaria dimezzata

Dopo aver approvato quattro dei dodici articoli "superstiti", l'Aula è riconvocata per oggi pomeriggio alle 16.00. Seduta fiume fino a mezzanotte

Fosse questione di medicina, si direbbe che la Finanziaria regionale soffra di bulimia. L’improvviso dimagrimento di ieri pomeriggio – quando l’Assemblea Regionale Siciliana ha più che dimezzato gli articoli da approvare, cercando di salvare il salvabile – ha tutti i caratteri del rigetto psicosomatico

Caltanissetta, indagato per danni ambientali il sindaco Ruvolo

L'indagine riguarda il sospetto inquinamento delle falde acquifere provocato dallo sversamento di percolato in contrada Stretto

CALTANISSETTA – C’è anche il sindaco Giovanni Ruvolo, 51 anni, tra le dieci persone indagate nell’inchiesta per danni ambientali chiusa in queste ore dalla Procura di Caltanissetta. L’indagine riguarda il sospetto inquinamento delle falde acquifere – provocato dallo sversamento di percolato, cioè dalla colatura liquida dei rifiuti esposti ad agenti atmosferici – nella discarica di contrada Stretto. Oltre all’attuale

Acireale, cancelli di nuovo sbarrati al parco delle Terme

La deputata Foti (M5S) scrive a Crocetta: “Nuova convenzione e riapertura”

ACIREALE (CATANIA9 –  “Di nuovo chiuso al pubblico il parco delle Terme di Acireale, dopo che era rimasto aperto soltanto pochi mesi, tra novembre e dicembre dello scorso anno, grazie ad una convenzione stipulata dall’ex commissario liquidatore Todaro con le associazioni sul territorio”. Adesso, a reclamare che venga stipulata una nuova convenzione, è la deputata

Delitto Loris, il 6 luglio si aprirà a Catania il processo d’appello

In primo grado, Veronica Panarello è stata condannata a 30 anni di carcere

CATANIA – Si aprirà il prossimo 6 luglio, davanti la prima Corte d’Assise d’appello di Catania, il processo di secondo grado contro la sentenza di condanna, emessa dal Gup di Ragusa, Andrea Reale, il 17 ottobre 2016, a 30 anni reclusione per Veronica Panarello per l’omicidio del figlio Loris, 8 anni, e per l’occultamento del