Gli affari di Occhionero con l’Oasi di Troina: “Gestiva i contenziosi tra noi e le banche”

Per ottenere i compensi "dovuti" lo "spione" si sarebbe rivolto addirittura al Papa

Una parte del giro di affari dei fratelli Occhionero, i protagonisti del cyberspionaggio di Stato che fa tremare il Palazzo, passava anche dalla Sicilia e in particolare dall’Oasi Maria SS. di Troina. A rivelarlo, qualche giorno fa, era stata l’analisi dei database sequestrati a Giulio Occhionero, nei quali erano stati trovati riferimenti alla ONLUS fondata nel 1953 da padre Luigi Ferlauto, a tutt’oggi presidente e legale rappresentante

Perché anch’io vorrei gridare: “Allahu akbar!”

La grandezza di Dio non appartiene alle bestemmie dei terroristi

CATANIA – Il primo pensiero sono i calzini. Stamattina non ho controllato, pur sapendo che sarei venuto qui, che non avessero buchi o non fossero lisi. Mi tolgo le scarpe, sono fortunato: lana bianca, fatta per durare. E del resto guardandomi intorno mi convinco che a nessuno importi nulla delle mie calze.

Misterbianco, Corsaro si dimette: “Lanciamo un nuovo progetto”. Di Guardo: “E’ in malafede”

L'ex assessore in campo per le amministrative. La replica del sindaco

Sembrava essere diventato il delfino dell’uscente Nino Di Guardo, sindaco storico del comune etneo, ma Marco Corsaro ha scelto diversamente. L’ex vicesindaco e assessore con delega ai Servizi Sociali e alle Attività Produttive si è dimesso dagli incarichi ricoperti fino a questo momento in giunta e lancia un nuovo progetto politico per le amministrative alle porte

Occhionero, il supermassone e quel precedente a Catania

I retroscena della nuova spystory che scuote i palazzi del potere italiano

Sull’arresto dei fratelli Occhionero, e sul nuovo capitolo che si apre nella storia del back-office del potere italiano – storia di per sé molto ricca, tra intercettazioni e spionaggio, servizi più o meno inquadrati e una fitta rete di connessioni internazionali – si è già detto tutto e il contrario di tutto

Elezioni Rettore: giochi, trame ed intese per il governo dell’Università

La prima campagna elettorale del 2017 in Sicilia non sarà politica ma accademica

Di voti, per segnare la propria supremazia, ne servirebbero circa 800, e c’è chi garantisce che non sarà necessario ricorrere al ballottaggio.
Giochi aperti ed eminenze in campo, dunque: ma soltanto uno sarà il Magnifico.

Catania, non solo ‘coppole’ ma anche colletti bianchi e affari

Le inchieste condotte dalla Procura di Catania nell'ultimo anno hanno scoperchiato un inquietante sistema di potere

Il 12 gennaio ai piedi dell’Etna dovrebbe diventare festa. Non per il Santo del giorno – che pure fu grande e siciliano, San Bernardo da Corleone – ma per il doppio colpo messo a segno dalle autorità giudiziarie di Catania. Niente mafia, stavolta, niente criminalità organizzata: a finire sotto la lente dei magistrati e delle Fiamme Gialle sono alcuni cosiddetti “colletti bianchi”, professionisti noti e stimati di questa città

Scuole catanesi ancora al freddo: “Mancano riscaldamenti e refezione”

La denuncia del responsabile regionale di CODICI Manfredi Zammataro: "Non vengono rispettati gli standard"

Le basse temperature e la neve – che negli ultimi giorni ha coperto i luoghi più improbabili, vedi le spiagge siciliane le cui foto hanno fatto il giro del web – rappresentano certo una condizione climatica del tutto eccezionale cui la nostra isola non è abituata. E tuttavia, di fronte all’emergenza, si spererebbe che una grande Regione quale la Sicilia e grande città quale Catania sapessero porre rimedio consentendo ai cittadini di soffrire meno disagi possibile.