Meningite, lieve miglioramento per la donna ricoverata a Caltagirone

La paziente si trova in isolamento

meningite

CALTAGIRONE (CATANIA) –  Sono in lieve miglioramento, pur rimanendo critiche, le condizioni cliniche generali della 36enne ricoverata da ieri per una meningite da meningococco C nel reparto Malattie infettive dell’ospedale “Gravina” di Caltagirone.

Lo rende noto l’Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Catania. La paziente si trova in isolamento e risponde bene al trattamento con antibiotico.

L’unità di Igiene pubblica di Caltagirone, diretta da Salvatore Oriente, ha completato la profilassi delle persone, circa 80, che sono state in contatto con la donna e alle quali sono state somministrati antibiotici: rifampicina o ceftriaxone o ciprofloxacina.

“Stiamo rispondendo alle richieste della popolazione – afferma Giuseppe Giammanco, direttore generale dell’Asp di Catania – e ricordiamo che la vaccinazione è uno strumento importantissimo da utilizzare durante tutto il corso della propria vita in maniera programmata. Le vaccinazioni non sono una meta da ‘inseguire’ secondo l’onda mediatica del momento, ma un’opportunità di civiltà”.

“La situazione è sotto controllo – spiega Oriente – e sono ingiustificati gli allarmi che stanno correndo, in particolare, sui social network. Abbiamo incontrato genitori e insegnanti per fornire le corrette e opportune informazioni sulla profilassi, ma anche per rivolgere loro l’invito a vaccinare i figli”.

La somministrazione del vaccino tetravalente è gratuita per la fascia d’età compresa fra 1 e 31 anni.

Nel 2016 in provincia di Catania, secondo i dati diffusi dall’Asp di Catania, sono stati registrati 14 casi di meningite, di cui solo due determinati da meningococchi, con una frequenza di solo 0,18 casi per ogni 100.000 abitanti. “Negli ultimi anni in Italia – continua l’Asp  – la frequenza delle meningiti da meningococco mostra un modesto incremento da 0,23 casi x 100.000 (2012) a 0,32 casi. L’incremento è determinato da quanto è accaduto negli ultimi anni in Centro Italia, dove nell’arco di due anni sono stati registrati ben 63 casi di meningite da meningococco. Il dato italiano è, comunque, uno fra i più in bassi che si registrano in Europa”.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *