Nuovo caso di meningite batterica in Sicilia

Un 60enne di San Cataldo è stato ricoverato all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta

CALTANISSETTA – Nuovo caso di meningite in Sicilia, il secondo registrato in provincia di Caltanissetta in meno di un mese. Un 60enne di San Cataldo è stato ricoverato all’ospedale “Sant’Elia”  affetto da sintomi di meningite batterica, forma più grave rispetto a quella virale.

Al momento dell’arrivo al pronto soccorso l’uomo presentava i classici sintomi: rigidità nucale, febbre alta ed era in stato di agitazione. Gli esami clinici hanno confermato che si trattava proprio di meningite.

I medici hanno già avviato la profilassi prevista in questi casi e per il paziente è stato disposto il ricovero nella divisione di malattie infettive dell’ospedale nisseno. La prognosi al momento è riservata.

L’altro caso in provincia di Caltanissetta si era registrato lo scorso 22 dicembre scorso, quando al Sant’Elia era stato ricoverato sempre per meningite batterica un pensionato di 70 anni, originario di Santa Caterina Villarmosa (Cl). L’uomo che, inizialmente presentava febbre, rigidità degli arti ed era in preda a un forte stato di agitazione,  poi è stato dichiarato fuori pericolo.

Lo scorso 8 gennaio, invece, dopo qualche giorno di ricovero era morto al Policlinico di Messina un uomo di 65 anni affetto da meningite da pneumococco, quello più diffuso che colpisce gli anziani. Secondo quanto riferito da Giuseppe Nunnari, primario del reparto di malattie infettive del nosocomio però “il quadro dell’uomo era già compromesso poiché era cardiopatico con un edema polmonare e aveva anche la meningite. Purtroppo condizioni erano già gravissime quando è arrivato qui”.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *