Caso Ong, Alfano sostiene Zuccaro: “Ha posto questione vera”

L’intervento del Ministro degli Esteri a supporto del Procuratore di Catania

Caso Ong

 TAORMINA – Pieno sostegno al lavoro dei magistrati e stop alle ipocrisie della politica. E’ la sintesi dell’intervento del Ministro degli Esteri Angelino Alfano sul caso Ong, sollevato nei giorni scorsi dal Procuratore di Catania Carmelo Zuccaro. “Io do il cento per cento di ragione al Procuratore, perché ha posto una questione vera – ha detto Alfano parlando da Taormina, a margine di un sopralluogo nella cittadina che tra meno di un mese ospiterà il G7 Tutti coloro i quali devono sapere sanno che questo rischio c’é. Sono degli ipocriti e dei sepolcri un po’ imbiancati tutti quelli che si indignano a comando. Cioè, se i magistrati dicono delle cose che a loro piacciono, allora i magistrati possono parlare – ha aggiunto il titolare della Farnesina – se dicono cose che a loro non piacciono, i magistrati devono stare zitti”.

Un endorsement pieno, quello del Ministro degli Esteri, dopo le prese di posizione dei giorni scorsi da parte di altri membri dell’esecutivo – con in testa il Guardasigilli Andrea Orlando – contro le affermazioni del magistrato. “In generale, non è giusto ricostruire la storia delle Ong come la storia di collusi con i trafficanti, è una menzogna”, aveva detto Orlando commentando la vicenda. Una presa di posizione parsa a molti inopportuna, e smentita anche da Alfano che oggi ha tenuto a precisare come “il Procuratore Zuccaro non ha generalizzato, non ha sparato genericamente su tutte le Ong, ma occorre andare fino in fondo”. Nessun equivoco possibile sulle parole del magistrato, dunque, a meno di non volere strumentalizzare.

Più cauta la posizione del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, che parlando ai cronisti a margine del vertice UE sulla Brexit ha sottolineato come “se la Magistratura ha informazioni attendibili e credibili, non sarà certo il governo a contrastarle. Ma distinguiamo questo dal fatto che per noi l’attività delle organizzazioni di volontariato è preziosa e benvenuta”, ha tenuto a specificare il premier. Un distinguo del resto operato dallo stesso Procuratore Zuccaro in tutti i suoi interventi sul caso Ong.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *