Catania, insegue e blocca uno scippatore e poi lo consegna ai Carabinieri

Il protagonista, anzi l’eroe, è un cittadino 50enne, Maurizio Di Stefano. Grazie alla sua solerzia il malvivente che aveva strappato la borsa a una donna è stato assicurato alla giustizia 

CATANIA – Sventa uno scippo ai danni di una donna in pieno centro, in via Giacomo Leopardi. Il protagonista, anzi l’eroe, è un cittadino catanese di 50 anni, Maurizio Di Stefano (nella foto), titolare della libreria Librando di via Teramo, costretta a chiudere nel 2011 dopo una serie di richieste di pizzo, culminate in un incendio doloso. 

Poco di prima di mezzogiorno, Di Stefano ha notato un soggetto che prima ha immobilizzato la vittima, che era in compagnia di uomo, spruzzandole in faccia uno spray al peperoncino e poi le ha strappato di mano la borsa, fuggendo a piedi. 

Alle urla della donna, l’ex libraio non ha avuto nessuna esitazione. Non ci ha pensato sù un attimo. Ha chiamato il 112 e si è lanciato all’inseguimento del malvivente. Lo ha rincorso per un centinaio di metri, bloccandolo in via Pasubio e facendosi riconsegnare la borsetta. Poi, aiutato da un gruppo di ragazzi, ha immobilizzato lo scippatore fino all’arrivo dei Carabinieri che non hanno dovuto far altro che ammanettarlo e farlo salire sulla pattuglia. 

I militari hanno recuperato la refurtiva restituendola alla vittima e hanno ringraziato Di Stefano per la prontezza  e il coraggio dimostrato. “Sono stato coraggioso? Non lo so, non c’ho pensato un attimo. Ho agito d’istinto. So solo che non era giusto che lasciassi andare quell’uomo. Quella donna è come se fosse mia sorella. Credo di aver fatto solo il mio dovere di cittadino. Per me la legalità non è soltanto un esercizio retorico, ma è uno stile di vita”, ci racconta Di Stefano, cittadino dal cuore d’oro, generoso, altruista e dotato di solerzia ma soprattutto grande senso civico, che ha agito senza pensare a possibili pericoli derivanti dal dover affrontare un malvivente.

5

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *