Catania, non paga le tasse dei clienti: denunciato commercialista

Le indagini della Polizia dopo la denuncia di un imprenditore 

CATANIA – Metteva i soldi dei clienti sul suo conto anziché versarli al fisco. Con questo metodo si sarebbe appropriato di oltre diecimila euro che un imprenditore gli aveva consegnato per alcuni versamenti fiscali.

E’ l’accusa contestata a un commercialista di Catania che è stato denunciato da agenti del commissariato di Polizia “Borgo Ognina” per falsità materiale e truffa.

L’indagine era stata avviata dopo la denuncia di un cliente, legale rappresentante di una società del settore della solidarietà sociale al quale erano stati notificati ingiunzioni di pagamento da Camera di commercio e la Serit per versamenti contributivi mai versati, nonostante fosse in possesso delle regolari ricevute di pagamento, consegnategli dal proprio commercialista.

I primi controlli sono stati effettuati proprio sulle ricevute di pagamento consegnate al cliente dal professionista: dal confronto è emerso che il logo della Camera di Commercio apposto sulle ricevute presentava evidenti differenze da quello vero. La vittima del raggiro, per dimostrare il rapporto di collaborazione con il commercialista, ha consegnato agli agenti le mail intercorse col professionista, gli assegni a lui intestati e i solleciti/diffide di chiarimento a lui inviati dal legale incaricato, precisando che, a fronte di ciò, nessun riscontro gli è mai pervenuto dal professionista. C’è di di più. La vittima non è più riuscita a rintracciare il commercialista perché, nel frattempo, quest’ultimo  aveva lasciato lo studio professionale, senza aver comunicato la nuova sede.

Alla fine, l’uomo è stato rintracciato e denunciato: si tratta di un commercialista con studio in una zona centralissima della città.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *