Catania, preso l’aggressore dell’autista Amt: subito rimesso in libertà

E’ un pregiudicato di 47 anni. La vittima ha riportato diversi traumi e fratture

CATANIA – Arrestato e subito rimesso in libertà l’autore dell’aggressione nei confronti di un autista dell’Amt in servizio sulla linea Brt, avvenuta ieri pomeriggio a Catania. Agenti della Polizia municipale e provinciale, hanno arrestato L.M.M., pregiudicato catanese di 47 anni per oltraggio, minacce, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Secondo le testimonianze raccolte, l’uomo, visibilmente alticcio, ha iniziato a rivolgere offese e minacce all’autista, che inizialmente non ha reagito alle provocazioni. Quando però il 47enne ha tentato anche di aprire la cabina di guida, seminando il panico tra i passeggeri, il conducente ha fermato l’autobus in viale Regina Margherita, nei pressi di Piazza Roma. All’invito di scendere dalla vettura, l’uomo ha reagito aggredendo il dipendente dell’Amt con pugni, calci e schiaffi.

A quel punto, i passeggeri e alcuni passanti hanno attirato l’attenzione di una pattuglia della Polizia Municipale in transito. Gli agenti sono subito intervenuti per sedare gli animi, ma l’energumeno dopo averli spintonati si è scagliato nuovamente contro l’autista. Dopo una colluttazione, e anche grazie all’intervento degli agenti di una pattuglia della Polizia provinciale, il 47enne è stato ammenettato. Il pregiudicato, dopo la convalida dell’arresto è stato rimesso in libertà dal sostituto Procuratore della Repubblica di turno. L’autista dell’Amt ha riportato diversi traumi e fratture, guaribili in 30 giorni.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *