In Sicilia solo 7 “sindache”. Quote rosa non pervenute

La statistica sulla presenza femminile nelle Amministrative siciliane 

sindache

L’amministrazione dei Comuni resta saldamente nelle mani degli uomini. E’ la statistica impietosa sulla presenza femminile nella tornata Amministrativa svoltasi ieri in Sicilia, con ben 128 centri chiamati al voto e un numero ridottissimo di “sindache”: solo 7. Che potrebbero diventare nove nel secondo turno di ballottaggio che si terrà tra quindici giorni. Basta scorrere i risultati delle

Comunali, a Lampedusa flop Nicolini. Premi e ribalta non bastano

Il sindaco non è stato riconfermata alla guida del Comune al centro delle cronache sull'accoglienza dei migranti

Nicolini

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) – Tra i nomi eccellenti di questa tornata amministrativa in Sicilia c’era anche il suo. Giusi Nicolini, dal 2012 sindaco di Lampedusa e Linosa, non sarà riconfermata alla guida del Comune spesso al centro delle cronache sull’accoglienza dei migranti. Il primo cittadino uscente – eletto nel 2012 con una lista di ispirazione ambientalista

Avola, il figlio del boss fa campagna elettorale. E’ polemica

Fa discutere l'indicazione di voto diffusa dal figlio di un detenuto al 41bis

Avola

AVOLA (SIRACUSA) – Il messaggio, tradotto dallo slang da tastiera, è il seguente: “Io spero che tutti quelli che si reputino ‘amici’ non ci voltino le spalle. Perché poi quando avete bisogno ve le volto io, ed io le spalle le ho belle larghe che sembrano il muro di Berlino”. Ad esprimere la muscolare indicazione

Trapani, Mimmo Fazio al ballottaggio e l’incognita sul ricorso dei PM

L'ex deputato regionale contenderà al candidato dem Pietro Savona la poltrona di primo cittadino. Ma il terremoto potrebbe essere solo rimandato

Mimmo Fazio

L’atteso terremoto politico-giudiziario alla fine non c’è stato. O le scosse sono state così lievi da non essere percettibili, nel capoluogo della Sicilia occidentale che alla vigilia delle elezioni si era trovato due tra i principali candidati sindaco interessati da misure cautelari

Trapani, chiesto obbligo di dimora per D’Alì: “Sospendo campagna elettorale”

Il senatore di FI era stato assolto dall'accusa di concorso esterno per mafia per i fatti successivi al '94. Prescritti i reati riconosciuti prima di quella data

Alì

La notifica del provvedimento è avvenuta nel pomeriggio di ieri su richiesta della Procura Distrettuale di Palermo. A motivare l’azione dei pm la “pericolosità sociale” del senatore azzurro, che nel settembre 2016 era stato assolto in Appello dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa per i fatti avvenuti dopo il 1994.

Il sogno di Di Stefano: “Vorrei una Misterbianco smart”

Conversazione con il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle: "La città come il Parlamento: va aperta come una scatoletta di tonno"

Di Stefano

L’aspirante primo cittadino pentastellato affronta una campagna elettorale con dei pesi massimi della politica misterbianchese. “Certo è una bella responsabilità – ammette nel corso della chiacchierata con Tribù – ma avevamo il dovere di farlo per i cittadini che negli ultimi anni hanno sostenuto il progetto del M5S in questa città”.

Amministrative, si vota per eleggere i sindaci di 1,6 milioni di siciliani

Dalle grandi metropoli ai piccolissimi paesi, saranno centotrentatré i Comuni dell'isola chiamati a rinnovare le loro amministrazioni

SINDACI

Quanto siano importanti le Amministrative del prossimo 11 giugno lo sanno bene i partiti, che su e giù per l’Italia stanno attrezzandosi per la riconquista dei Comuni presentandosi con la loro faccia o più prudentemente celandosi dietro variopinte liste civiche. Nel bailamme amministrativo nazionale la Sicilia ha naturalmente il suo ruolo privilegiato

Buzzanca scende in campo: “Aprire al futuro guardando alla storia”

La candidata di Forza Italia alle prossime amministrative misterbianchesi traccia il quadro della città che vorrebbe

buzzanca

Una carriera da insegnate e preside, tre legislature in Consiglio Comunale e una candidatura giunta un po’ all’improvviso. Un patrimonio di credibilità personale da mettere a disposizione degli alleati e del paese, perché, ci tiene a dirlo, lei a Misterbianco è “molto seguita”.

Lampedusa, la Nicolini si ricandida a sindaco ma ‘rompe’ con il Pd

Correrà con una lista civica d'ispirazione Dem

LAMPEDUSA  (AGRIGENTO) – Fresca del prestigioso Premio Houphouet-Boigny per la ricerca della pace dell’Unesco, Giusi Nicolini annuncia che si ricandiderà a sindaco di  Lampedusa. Ma non con il Partito Democratico. A dirlo il primo cittadino dell’isola delle Pelagie, nel corso della trasmissione televisiva di Rai 3 “Gazebo”, in un’intervista andata in onda ieri sera. Dunque,

La proposta di Salvo La Delfa: “Legalità, decoro e meno burocrazia”

Ingegnere, grillino della prima ora, La Delfa è il candidato del Movimento Cinque Stelle per le Amministrative a Paternò. Ecco il suo programma

La Delfa

E’ il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle per le prossime elezioni amministrative a Paternò. Una responsabilità non da poco, visto che il Comune etneo è il terzo più popoloso tra quelli che andranno al voto il prossimo 11 giugno, a pari merito con Misterbianco