Messina, duro colpo al clan Mangialupi: 21 arresti

L'operazione della Gdf: sequestrati beni per 10 milioni di euro (VIDEO)

mangialupi

Nella rete degli inquirenti figure note e meno note, protagonisti da anni della storia che lega la mafia con il territorio messinese. Le indagini hanno permesso di “leggere” e di avere una visione completa di tutte le operazioni commerciali, finanziarie ed imprenditoriali che hanno visto, negli ultimi trent’anni, al centro la figura di Domenico La Valle

Massoneria, Bisi alla Bindi: “Attenti a perseguire la Libera Muratoria”

Ripercorre tappe storiche: "Gli elenchi? Li chiesero Inquisizione e Fascismo"

stefano bisi massoneria

PALERMO – Tende, colonne, candele, cielo stellato. Il tempio di piazzetta Speciale a Palermo, rispetto a quello di Pedara che Tribù vi aveva mostrato in esclusiva, di diverso ha solo le dimensioni. È lì che il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Stefano Bisi ha incontrato ieri i giornalisti. “Siamo talmente segreti e riservati che

Inchiesta Brotherhood, ancora colletti bianchi in manette

L'avvocato catanese Antonio Drago è finito ai domiciliari per il reato di estorsione insieme ad un'altra persona

Inchiesta BROTHERHOOD

CATANIA – Ancora colletti bianchi in manette nell’ambito dell’inchiesta Brotherhood, l’operazione della Guardia di Finanza che alcuni mesi fa aveva evidenziato i legami tra Cosa Nostra catanese ed esponenti della massoneria. A finire ai domiciliari, su richiesta della Quinta Sezione Penale del Tribunale di Catania, sono stati l’avvocato Antonio Drago e l’affiliato Antonino Finocchiaro. Il reato configurato

Munnizza gate, lo scandalo dei rifiuti tra interdittive e sequestri

Dove finiranno i rifiuti che prima venivano conferiti a Melilli? La risposta (purtroppo) vi sorprenderà

Si sequestra per mafia una discarica e si destinano i rifiuti ad un’altra discarica di proprietà di un altro imprenditore coinvolto in un’inchiesta giudiziaria per corruzione nell’ambito del conferimento dei rifiuti. Possibile? Carte alla mano sì

Ucciso perché non volle assumere il boss: fatta luce su caso di “lupara bianca”

L'omicidio di Fortunato Caponnetto, imprenditore agricolo di Paternò

lupara bianca

I carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Catania hanno arrestato quattro presunti appartenenti alla frangia della famiglia Santapaola-Ercolano operante nel territorio di Belpasso capeggiata da Carmelo Aldo Navarria

Mafia, colpo al “tesoro” del clan Mazzei: maxi confisca da 27 milioni

Colpito il patrimonio riconducibile a Francesco Ivano Cerbo

mafia

Il provvedimento del Tribunale di Prevenzione di Catania eseguito dalle Fiamme Gialle. Cerbo era stato arrestato nell’aprile del 2014 ed è ora imputato per associazione a delinquere di stampo mafioso nell’ambito dell’operazione “Scarface”.

Operazione Piramidi, parola d’ordine: “Passa dalla mamma”

L'indagine della Procura della Repubblica dI Catania conferma come mafia e corruzione costituiscano un binomio indissolubile

Piramidi

Domenica a Locri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della Giornata del Ricordo delle Vittime della mafia, ha parlato di lotta alla mafia e della corruzione come “palude da prosciugare” per combattere davvero il fenomeno mafioso. Una considerazione acuta, che trova riscontro anche nella cronaca recente

Inchiesta Piramidi, Ciancio (M5S): “Sistema marcio, ritardi colpevoli”

Sulla vicenda dei funzionari regionali coinvolti nella gestione illecita dei rifiuti interviene la portavoce del M5S all'Ars Gianina Ciancio

Ciancio

PALERMO – “Non possiamo che essere contenti che le verifiche vengano avviate. Anche perché eravamo stati i primi a richiederle in Commissione, il giorno stesso della notizia dell’Operazione Piramidi”. Ad intervenire sulla vicenda dei funzionari regionali coinvolti nella gestione illecita dei rifiuti, scoperchiata pochi giorni fa dall’inchiesta della Procura di Catania, è la portavoce del

‘AL TUBO’. L’usura, le minacce e i 200 euro al mese per il ‘servizio di protezione’

La storia di usura tra le carte dell'inchiesta "Piramidi"

al tubo

La mafia esiste. Esiste ancora. Non è solo negli appalti, nei grossi affari, nella corruzione. E i proprietari di “AL TUBO” lo sanno. Nelle carte dell’inchiesta “Piramidi”, l’operazione della DDA di Catania che ha portato all’arresto di 14 persone e al sequestro di sei aziende, c’è anche altro

La politica asservita agli interessi mafiosi: le carte dell’operazione Piramidi

"Contatti con tutti", "con tutto l'universo mondo politico": la mafia, i colletti bianchi e l'imprenditoria malata

Piramidi

Mafia, colletti bianchi e imprenditoria malata. Lupo e Patella sono consapevoli contro chi si stanno mettendo: conoscono la caratura criminale dei Paratore e anche gli agganci che questi ultimi hanno con il mondo della politica