Tribunale sospende ‘regionarie’. Ma Cancelleri resta in corsa

Accolto il ricorso presentato da un attivista escluso dalle consultazioni online che hanno incoronato Giancarlo Cancelleri. Che annuncia: "Vado avanti"

PALERMO – Il Tribunale di Palermo ribadisce la sospensione della Regionarie ma il M5s va avanti confermando l’esito della consultazione online con la candidatura di Giancarlo Cancelleri a presidente della Regione.  La decisione è stata comunicata poco fa dallo stesso Cancelleri con un post sul blog di Beppe Grillo. “Alla luce del decreto del Tribunale civile di

Cancelleri presenta il primo assessore: Argentati all’Agricoltura

Il candidato governatore M5s: "E una professionista di altissimo spessore". La designata è attualmente presidente del Distretto produttivo Agrumi di Sicilia

PALERMO – E’ l’agronoma Federica Argentati l’assessore all’Agricoltura designato del M5S. “È una professionista di altissimo spessore ed è pronta a lavorare per rappresentare al meglio uno dei comparti più importanti della Sicilia”, ha detto Giancarlo Cancelleri presentandola ai giornalisti durante una conferenza stampa a Palazzo dei Normanni. Argentati, nissena, 52 anni, ha laurea in

Navarra rinuncia, a sinistra corre solo Claudio Fava

Passo indietro dell'editore a favore del vicepresidente dell'Antimafia. Il 10 settembre assemblea per il programma e l'ufficializzazione della candidatura

fava

PALERMO – Con il passare delle ore, si assottiglia il campo dei pretendenti alla poltrona di presidente della Regione Siciliana. Dopo Gaetano Armao e Roberto Lagalla, che hanno rinunciato a favore di Nello Musumeci, è di poco fa la notizia del passo indietro di Ottavio Navarra. L’editore, che era stato indicato come candidato da Prc e

Attaguile: “Musumeci non è riuscito a unire, faccia passo indietro”

Il segretario nazionale di Noi con Salvini chiude al leader di #DiventeràBellissima: "Lo faccia per il bene della coalizione di centrodestra"

musumeci

CATANIA – Dopo l’appello all’unità lanciato da Silvio Berlusconi a nuovi e vecchi alleati del centrodestra in cui il Cavaliere ha tracciato, seppur senza mai nominarlo, l’identikit di Gaetano Armao come candidato a governatore della Sicilia, arriva un altro stop alla corsa di Nello Musumeci per le Regionali del 5 novembre. Il mittente è Angelo

Chi sarà il politico “Pinocchio” delle Regionali in Sicilia?

Lo stabilirà un concorso del Codacons che invita gli elettori a non credere alle promesse dei canditati

codacons

CATANIA – Dai politici siamo abituati, ahi noi, a sentirci raccontare di tutto e l’esatto contrario. Ancor di più durante una competizione elettorale, che diventa il momento in cui dove per il consenso tutto è concesso. E per il corpo elettorale, ridotto sempre più all’osso per il la crescente disaffezione dei cittadini nei confronti della politica,

Riforma Province, Bianco: ‘Legge illegittima, non passerà’

A sorpresa il blitz in Aula nell'ultimo giorno di lavori prima della pausa estiva. Il commento del sindaco metropolitano

consiglio metropolitano città metropolitana

PALERMO – Torna l’elezione diretta degli organi di governo delle ex Province. L’assemblea regionale siciliana ha approvato il ddl che abroga la riforma del governo Crocetta che aveva introdotto i Liberi Consorzi e le Città Metropolitana. Il blitz in aula è arrivato nell’ultimo giorno prima della pausa estiva. Dopo aver votato le norme della cosiddetta finanziaria bis,

Catania, Giorgianni nuovo assessore ai Lavori pubblici

All'ex presidente di Multiservizi e Pubbliservizi sono state assegnate le deleghe del neo-assessore regionale Bosco

CATANIA – Si riempie l’ultima casella vuota nella Giunta Bianco. Michele Giorgianni è il nuovo assessore ai Lavori pubblici. Prende il posto del dimissionario Luigi Bosco, nominato nelle scorse settimane assessore del governo Crocetta. Il neo assessore, espressione di Sicilia Futura, ha già giurato a Palazzo degli Elefanti. “Abbiamo completato la squadra di governo della città con

Spese pazze Ars: condannato ex deputato Marrocco

Sentenza d'Appello della Corte dei Conti per l'ex presidente di Fli all'Assemblea Regionale Siciliana. Dovrà restituire 49mila euro 

Marrocco

L’ex deputato regionale Livio Marrocco, presidente del gruppo parlamentare Fli dal 27 ottobre 2010 al 4 dicembre 2012, dovrà restituire 49 mila euro all’Assemblea Regionale siciliana. Lo ha disposto la Sezione Giurisdizionale d’Appello della Corte dei Conti per la Regione Siciliana, riducendo la condanna che in primo grado era stata di 56 mila euro

Ugl a Lorenzin: “San Marco non sia cattedrale nel deserto”

Lettera aperta del sindacato al ministro della Salute oggi a Catania. Incontro sul San Marco previsto a Roma il 20 luglio

Lorenzin

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta che l’Ugl di Catania consegnerà al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che oggi pomeriggio sarà a Catania per partecipare a un’iniziativa politica sulla sanità siciliana. Onorevole ministro, bentornata a Catania! Città che da quando ricopre questa carica ha avuto modo di poter frequentare in altre occasioni e che, dall’ultima volta che

Appello a Grasso: “Si candidi, la Sicilia ha bisogno di lei”

Intellettuali, professionisti e docenti scrivono al presidente del Senato per convincerlo a scendere in campo

grasso

PALERMO – “Il prossimo presidente della Regione dovrà riconsegnare la speranza a questa terra bellissima e disgraziata e restituire decoro alle istituzioni pubbliche. Presidente Grasso, le chiediamo un atto di amore: chiediamo la sua disponibilità a candidarsi”. Così  un gruppo di intellettuali, professionisti e docenti in una lettera-appello indirizzata al presidente del Senato Piero Grasso perché