Cefalù, ragazzino di 12 anni vittima dei bulli: tenta di darsi fuoco in classe

Il tentativo di suicidio del ragazzino che frequenta la seconda media dell’istituto comprensivo Rosario Porpora è stato evitato solo grazie all’intervento degli insegnanti e dei compagni di classe

CEFALU’ (PALERMO) – Ancora una storia di bullismo che rischiava di trasformarsi nell’ennesima tragedia. Un alunno di 12 anni, che frequenta la seconda media dell’istituto comprensivo Rosario Porpora di Cefalù (Palermo), si è gettato della benzina addosso e con un accendino ha minacciato di darsi fuoco, ma fortunatamente è stato bloccato in tempo.

L’episodio è avvenuto ieri ma si è appreso solo oggi. Il tentativo di suicidio è stato evitato solo grazie all’intervento degli insegnanti e dei compagni di classe. Il ragazzino è stato accompagnato in ospedale dove è stato visitato.

Secondo i carabinieri il ragazzino sarebbe vittima di atti di bullismo da parte di studenti di altre classi. Gli investigatori stanno cercando di capire cosa sia accaduto, ricostruendo il contesto che ha portato il dodicenne a minacciare di darsi fuoco.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *