“Ciao, come stai?”: e gli ruba la pensione appena ritirata alle Poste: catanese in manette

I fatti accaduti a Niscemi nel gennaio 2017, quando un anziano venne avvicinato da un uomo ladro che facendo finta di conoscerlo lo abbracciò, impossessandosi di 740 euro

CATANIA – Aveva finto di conoscerlo e dopo averlo abbracciato gli aveva sfilato di tasca la pensione appena prelevata all’ufficio postale. A distanza di quasi un anno il ladro è stato assicurato alla giustizia dai Carabinieri che hanno arrestato Gaetano Mirabella, pregiudicato catanese di 62 anni, con l’accusa di furto con destrezza e violazione della sorveglianza speciale.

I fatti risalgono al 4 gennaio di un anno fa, quando nei pressi dell’ufficio postale di Niscemi (Cl), dove il 62enne dopo aver avvicinato un anziano che aveva appena incassato la pensione, con l’escamotage di far finta di conoscerlo, abbracciava il malcapitato impossessandosi della somma di 740 euro appena riscossa, sottratta con destrezza dalla tasca del giaccone della vittima.

Le indagini dei militari della Stazione di Niscemi, anche mediante la visione dei filmati delle telecamere dei sistemi di videosorveglianza, hanno permesso di ricostruire i vari passaggi e individuare e poi identificare il ladro, attualmente detenuto nel carcere di Catania, dove gli è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Gela, per furto con destrezza e violazione della sorveglianza speciale, poiché all’epoca dei fatti  aveva disatteso le prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione allontanandosi dal capoluogo etneo Catania.

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *