Corteo anti Salvini, Digos sequestra fumogeni ad antagonisti

Erano destinati alla manifestazione del collettivo “Aleph” 

CATANIA- Trentuno torce fumogene da stadio e tre barattoli fumogeni sono stati sequestrati da agenti Digos nel corso di perquisizioni nelle abitazioni di due noti militanti antagonisti etnei. Secondo gli investigatori, il materiale doveva essere verosimilmente utilizzato durante il corteo di protesta organizzato ieri ad Aci Castello dal collettivo antagonista etneo “Aleph” contro il comizio tenuto allo Sheraton Hotel dal leader della Lega Nord , Matteo Salvini.

Il corteo, che ha registrato la partecipazione di una cinquantina di persone, si è articolato sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine per le vie del centro cittadino di Aci Castello concludendosi regolarmente sul lungomare Cristoforo Colombo. 

Inoltre, la mattina del 14 aprile, durante uno specifico servizio di osservazione della Digos nella cittadina etnea, sono state individuate quattro militanti del collettivo collettivo “Aleph” che si erano introdotte nel castello normanno, dove sono state bloccate mentre stavano per esporre dalla terrazza uno striscione di colore bianco, recante una scritta di dissenso nei confronti del leader del Carroccio.

Come si ricorderà, inizialmente il comizio di Salvini era previsto nella piazza principale di Aci Castello. Per evitare  “possibili tafferugli o azioni di disturbo alla tranquillità delle persone che pacificamente giungeranno per ascoltare l’intervento”, come spiegato dal segretario nazionale di Noi con Salvini, Angelo Attaguile, la manifestazione è stata dirottata allo Sheraton.

 

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *