Crollo via Crispi, la nota del sindaco Bianco: “Sentito cordoglio”

Il primo cittadino sul luogo della tragedia

CATANIA – Sul disastro consumatosi stanotte in via Francesco Crispi – con un’anziana donna morta e quattro persone ferite presumibilmente a causa di una fuga di gas – interviene il sindaco di Catania Enzo Bianco. “Subito informato seppur fosse notte fonda – scrive il primo cittadino – ho seguito con attenzione e viva preoccupazione le operazioni di pronto intervento e soccorso relative al crollo della palazzina di via Francesco Crispi. L’edificio di tre piani è probabilmente crollato a causa dello scoppio di una bombola di gas. Intorno alle 3 erano già state estratte dalle macerie quattro persone: due donne sono state ricoverate in codice giallo nell’ospedale di Lentini, una bambina al Garibaldi e un uomo al Vittorio Emanuele entrambi in codice rosso”.

I soccorritori hanno dovuto scavare a mano nelle macerie – continua il sindaco di Catania – Nel contempo i tecnici comunali hanno verificato la presenza di eventuali lesioni nei fabbricati vicini sia in via Crispi sia nella parallela via Colajanni. Intorno alle 4 la triste scoperta di una vittima, un’anziana donna. Esprimo ai familiari il mio sentito cordoglio da parte mia e di tutti i concittadini. Nel frattempo – conclude Bianco – mi sto recando in ospedale per verificare le condizioni della bambina“.

Su disposizione del sindaco,  in segno di cordoglio, le attività previste per il “Lungomare liberato” sono state sospese dopo il sopralluogo effettuato da Bianco sul luogo del crollo.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, il sindaco ha poi reso noto che il Comune  “garantisce immediatamente alle persone che hanno perduto l’abitazione di essere sistemati in una struttura d’emergenza”. “Abbiamo già  provveduto a individuare – ha spiegato – un albergo in centro, in via Etnea, dove le famiglie potranno recarsi immediatamente. Ovviamente daremo una mano anche a coloro i quali nella zona hanno subito dei danni”.

Il traffico da piazza Europa a piazza Mancini Battaglia è stato intanto riaperto anche per permettere alla Polizia municipale di occuparsi meglio della circolazione stradale nella zona attorno alla via Crispi, per la quale l’Ufficio traffico urbano sta predisponendo un nuovo Piano di viabilità.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *