Il Dalai Lama è atterrato a Catania: al via la tre giorni in Sicilia

La guida spirituale buddista sarà protagonista di una serie di incontri in programma a Taormina, Messina e Palermo

Dalai Lama

CATANIA – Sua Santità il Dalai Lama Tenzin Gyatso è atterrato stamattina alle 11.43 all’Aeroporto Fontanarossa di Catania. A darne l’annuncio, pubblicando le fotografie sul profilo Facebook, è stato lo stesso scalo aeroportuale. Ad accogliere il Premio Nobel per la Pace il sindaco di Catania Enzo Bianco, il primo cittadino di Messina Renato Accorinti – che gli ha ceduto per qualche momento la fascia tricolore – e l’amministratore delegato della Sac Nico Torrisi insieme ai vertici dell’aeroporto.

Il monaco buddista, capo dello stato del Tibet attualmente in esilio, torna in Sicilia dopo 21 anni. Tre gli appuntamenti che lo vedranno impegnato nei prossimi giorni. Sua Santità sarà a Taormina domani 16 settembre, a Messina domenica 17 e a Palermo lunedì 18. La visita fa parte del tour italiano che porterà il Dalai Lama anche in Toscana, a Firenze e Pisa.

Nella Perla dello Jonio, al centro dell’incontro ci sarà la pace e la difficile sfida dell’incontro tra i popoli. Nella città dello Stretto, al teatro Vittorio Emanuele, i temi saranno l’educazione e il controllo della mente, descritta dal Dalai Lama come “la forza più grande che l’uomo ha per cambiare le coscienze”. Il Premio Nobel per la Pace si sposterà poi a Palermo, presso il teatro Massimo dove terrà una conferenza sull’Educazione alla Gioia, con riferimento al libro dialogo con l’arcivescovo anglicano Desmond Tutu, scritto da Douglas Abrams. 

Sua Santità Tenzin Gyatso, 14° Dalai Lama del Tibet e Premio Nobel per la Pace, è nato con il nome di Lhamo Dhondrub il 6 luglio 1935 in un piccolo villaggio chiamato Taktser, nel nordest del Tibet, da una famiglia di contadini, all’età di due anni fu riconosciuto come la reincarnazione del suo predecessore, il 13° Dalai Lama e, secondo la tradizione buddista tibetana, come reincarnazione di Avalokitesvara, il Buddha della Compassione che scelse di tornare sulla terra per servire la gente. Il Dalai Lama era già stato ospite dell’isola nel 1996, quando giunse a Palermo accolto dal sindaco Leoluca Orlando, allora al suo secondo mandato. In quell’occasione il primo cittadino che gli consegnò la cittadinanza onoraria.

<
>




1

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *