Dipendenti OIKOS multati dalla Polizia, la replica del Comune di Catania

Differenziati e indifferenziati non finivano tutti nello stesso mezzo raccoglitore. Il Comune spiega perché

CATANIA –  Il Comune di Catania, a proposito dell’episodio dei dipendenti Oikos multati per infrazioni al codice della strada, precisa che “non vi è stata alcuna irregolarità nella raccolta dei rifiuti da svuotamento dei cestini”.
“Nella zona, infatti, la raccolta differenziata viene svolta esclusivamente dal Comune di Catania. La ditta Oikos, invece, come da capitolato, si occupa dello spazzamento e dello svuotamento dei cestini dei rifiuti normali e delle deiezioni canine. Quest’ultimo è dunque un rifiuto non differenziato e di conseguenza non vi è stata alcuna mescolanza con i rifiuti differenziati”.
Il Comune, per questo, chiederà formalmente domani alla Oikos chiarimenti sulle autorizzazioni riguardanti i veicoli per la raccolta e il motivo per cui ha ritirato dei rifiuti indifferenziati da un bar, venendo multata.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *