Educare alla Verità. Intervista a Marco Pappalardo dopo la lettera al ministro Fedeli

“La questione è: che ruolo abbiamo noi adulti nell’educazione dei giovani?”

 

CATANIA – La sua lettera è diventata virale: ha fatto impazzire il contatore di visualizzazioni del nostro sito e le condivisioni sui social non si riescono più a contare. La sua bacheca facebook è intasata da attestati di stima: tanti colleghi, gli educatori e i genitori incontrati nel suo cammino, ma ancora di più i ragazzi, i giovani, gli alunni.
Ogni “Grazie prof!” è un seme piantato.

L’argomento è centrale nel dibattito degli ultimi giorni, ma non può e non è solo questo il motivo del clamore per la lettera aperta di Marco Pappalardo, docente catanese, alla ministra “ballista” Valeria Fedeli.

Ci sono di base sicuramente la sincerità e semplicità con le quali il professore di lettere esprime il proprio pensiero.

Non voglio che diventi una questione politica, né tanto meno partitica” ce lo dice con schiettezza, mentre lo intervistiamo nello studio di casa sua a Catania. Alle sue spalle scaffali zeppi di libri, sulla scrivania il pc dal quale sono uscite quelle parole e le tante altre che ogni giorno scrive pensando e rivolgendosi ai suoi alunni.

La questione è: che ruolo abbiamo noi adulti nell’educazione dei giovani?“, la questione posta dal docente va ben oltre la bugia del Ministro alla Pubblica Istruzione.

“Abbiamo la responsabilità di dare il buon esempio” ci dice con franchezza. “Il problema non è che la ministra non sia laureata o diplomata, ma che non ha detto la verità! E che poi, colta in fallo abbia cercato di inventare scuse. Non lo fanno più neanche i nostri ragazzi a scuola per evitare le interrogazioni: se li educhiamo alla verità anche loro risponderanno alla verità“.

“Io personalmente continuerò a dire ai miei ragazzi che ne vale la pena: vale la pena studiare, impegnarsi, fare fatica. Dirò loro ‘Coraggio! Perché la Verità trionfa sempre‘.”

Il Ministro della Pubblica Istruzione Valeria Fedeli dovrebbe dimettersi per aver dichiarato il falso in merito al proprio titolo di studio?

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *