Evasore totale scoperto dalla Guardia di Finanza: sequestrati beni a un imprenditore siracusano

All’amministratore e socio unico della società nautica “Interyacht”, con sede in Pachino, sequestrate quote societarie e disponibilità finanziarie per quasi 400 mila euro

SIRACUSA – La Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo nei confronti della società Interyacht, con sede in Pachino, e del suo amministratore, nonché socio unico, Francesco Di Pinto al quale sono state sequestrate quote societarie e disponibilità finanziarie per un importo complessivo fino alla concorrenza di 392.706,50 euro.

Le indagini – coordinate dal Procuratore Capo della Repubblica di Siracusa, Francesco Paolo Giordano e dirette dal Sostituto Procuratore Vincenzo Nitti – la società operante nel settore della “costruzione di imbarcazioni da diporto e sportive” si è rivelata “evasore totale“, in quanto negli anni dal 2011 al 2015 non ha adempiuto ad alcun obbligo contabile e dichiarativo.

L’attività ispettiva delle Fiamme gialle, supportata dall’invio di questionari a vari clienti e dall’utilizzo dello strumento delle indagini finanziarie, ha permesso di ricostruire, complessivamente, un reddito d’impresa netto pari a 856.030 euro e l’omessa dichiarazione e versamento di imposte per 235.408,25 euro ai fini dell’IRES e 179.984,60 euro ai fini dell’IVA.

In relazione all’evasione fiscale, l’amministratore e rappresentante legale della società è stato denunciato per “omessa dichiarazione”, riferita agli anni d’imposta 2011 e 2012. 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *