Agrigento, trovati con 1 chilo di hashish: in manette 2 ex mediatori culturali e un giovane migrante

I tre, due pakistani e un libico, sono stati arrestati dai carabinieri. La droga era destinata probabilmente al mercato dello spaccio nella città dei Templi

AGRIGENTO – Due ex mediatori culturali, un libico e un pakistano, e un giovane migrante ospite in una comunità alloggio sono stati arrestati dai Carabinieri di Agrigento perchè trovati in possesso di un chilo di hashish.

Quando i tre sono stati fermati e trovati in possesso del carico di droga, i militari sono rimasti stupiti: il primo, di origini libiche, sbarcato a Lampedusa nel 2011, era infatti un ex mediatore culturale, così come il secondo, un pachistano, in Italia dalla nascita e figlio di migranti. Mentre il terzo, anch’egli di origini pachistane, era ospitato attualmente in una comunità alloggio agrigentina, dove aveva conosciuto i due mediatori con i quali in breve tempo era diventato socio in “affari”.

Verosimilmente la droga sequestrata era destinata al mercato dello spaccio nel capoluogo, a partire dal centro storico sino alla frazione balneare di San Leone. I tre extracomunitari sono stati posti agli arresti domiciliari.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *