Fiumefreddo: “Alle Comunali ha perso il finto nuovo. A Catania bene Bianco”

Il commento dell’avvocato catanese sulla tornata Amministrativa che domenica ha chiamato al voto ben 128 Comuni siciliani

 

CATANIA – “Le elezioni comunali hanno dimostrato che i cittadini sono intelligenti, e al posto di un ‘finto nuovo’ o di un candidato scelto manovrando la rete preferiscono un ‘usato sicuro’, com’è Leoluca Orlando a Palermo”. Sulla tornata Amministrativa che domenica scorsa ha chiamato al voto ben 128 Comuni siciliani arriva l’opinione dell’avvocato Antonio Fiumefreddo. Che dal suo osservatorio scatta la fotografia di un voto profondamente razionale, nel capoluogo come in altre città dell’isola.

Un voto che segna la bocciatura di mascheramenti e avventurismi, e la ricerca di una sicurezza per il buon governo delle città. Anche quelle che andranno alle urne l’anno prossimo, in primis Catania.

“Da qualche tempo c’è una violenza nel dibattito politico  catanese che non ci fa bene – dice l’avvocato – Noi abbiamo un sindaco, Enzo Bianco, il quale ha trovato un città disastrata, ha cercato di mettere in campo le sue relazioni nazionali e internazionali e la sua capacità di governo. Lo ha fatto senza che ci sia stata una vera collaborazione della città, che è sfigurata non solo nei suoi quartieri periferici ma anche nel centro storico. Bianco sta pian piano cercando di ricostruirla. Ma è ingeneroso pensare che possa farcela da solo. C’è un problema di credibilità delle classi dirigenti, a tutti i livelli, che costituiscono un tessuto che si è nel tempo sfilacciato“.

“A Catania si voterà l’anno prossimo per le Comunali – ricorda Fiumefreddo – piuttosto che farci spacciare un ‘finto nuovo’ o un riciclato di turno sarà meglio affidarsi ad un sindaco di sicure capacità. Io credo che Enzo Bianco possa fare ancora molto per questa città, sopratutto traghettarla verso una nuova generazione che però necessita di una possibilità di futuro”.

“Serve un clima che unisca – conclude l’avvocato catanese – evitiamo sterili, violente e inutili polemiche ma cerchiamo tutti insieme, anche chi non ha poltrone su cui sedersi, di costruire una rete civica per questa città”. 

2

  • Caro Antonio , le Tue opinioni sono cicliche come le stagioni . Per arrivare alle prossime elezioni ci voglio ancora quattro stagioni …… quindi non diamo tutto per assodato. Carlo Cittadino

  • La stimo così tanto che non credo possa aver pensato minimamente quanto messo nero su Bianco……
    Cordialmente

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *