Fondi UE, Sicilia “regina” delle frodi comunitarie

Corte dei Conti accerta 145.5 milioni di euro di spese irregolari

 

 

 

 

 

 

 

PALERMO – Ultimi in classifica per fondi Ue spesi e primi per le frodi. Sono i tristi primati della Regione siciliana nella gestione delle fonti di finanziamento europee. A certificarlo è la Sezione di Controllo degli affari comunitari e internazionali della Corte dei Conti.

La relazione annuale su “I rapporti finanziari con l’Unione europea e l’utilizzazione dei Fondi comunitari”, trasmessa in questi giorni al Parlamento, traccia una fotografia impietosa della Sicilia.

Tra il 2015 e il 2016, la Corte dei Conti ha accertato frodi per un totale nazionale di circa 524 milioni di euro. Di questi 294 milioni sono imputabili alla gestione regionale.

La Sicilia pesa sulla media nazionale per il 75%: dei 294 milioni accertati nel biennio 2015/16 ben 218 milioni sono da imputare alla Regione siciliana.

Le frodi maggiori arrivano per i fondi FESR, i Fondi di sviluppo regionale legati alle infrastrutture: nel 2015 la magistratura contabile ha accertato frodi per 95.5 milioni di euro. Gli stanziamenti fanno riferimento alla programmazione 2000-2006, in pieno governo Cuffaro. A mancare, secondo la Corte, sarebbe la documentazione di chiusura dei progetti per ottenere il saldo dei fondi: ottenuti gli anticipi i progetti spariscono nel nulla.

I 50 milioni ‘frodati’ per il 2016, fanno invece riferimento alla Programmazione 2007/2013. La Corte dei Conti segnala come l’ingente somma sia legata ad “un solo caso aperto per corruzione e turbativa d’asta in merito a diversi ed importanti lavori sui Progetti per le infrastrutture e trasporti”.

Ma non sono da meno i 71.3 milioni di euro di frodi accertate per i fondi FSE (Fondo sociale europeo): di questi, 67.8 milioni hanno uno stesso soggetto beneficiario nei confronti del quale sono in atto procedimenti penali.

Non ci sono nomi, solo dati.

Chi ha beneficiato di questi fondi?
Come possiamo protestare per la progressiva riduzione dei trasferimenti se i risultati ottenuti sono questi? 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *