Inquinamento ambientale, sequestrata discarica abusiva nell’agrigentino

Operazione “Clean environment” della Guardia di Finanza a Menfi

MENFI (AGRIGENTO) – La Guardia di Finanza di Sciacca (Ag) ha sequestrato in contrada Genovese, nel territorio del comune di Menfi, una discarica abusiva su un’area di oltre 33 mila metri quadrati, su cui insiste un impianto industriale in disuso.

Nel terreno, grande quanto cinque campi di calcio, sono stati trovati scarti da produzione di calce idrata e di intonaci per uso edile, nonché un esteso sversamento di catrame. L’area era gestita dalla società Focat s.r.l., fallita nel dicembre 2015, con sede amministrativa a Valderice (Tp) ed operante, sin dai primi anni 70, nel settore della produzione di calce.

Per la crisi di liquidità precedente alla dichiarazione di fallimento, la società si era trovata impossibilitata a sostenere i costi di smaltimento del materiale risultante dallo scarto di produzione, composto da sostanze altamente inquinanti. Una situazione economica che, secondo gli investigatori, aveva determinato il deposito degli scarti nel terreno antistante l’impianto da parte degli amministratori della Foca. L’accumulo dei materiali ha poi comportato la formazione di enormi depositi a diretto contatto con il suolo e l’aria, oltretutto privi della benché minima protezione dagli agenti atmosferici.

I successivi accertamenti hanno permesso di dimostrare in modo più puntuale come, in un momento di crisi aziendale che sarebbe poi diventato irreversibile, gli amministratori protempore della Focat avessero continuato ad operare sul mercato garantendosi una sostanziale riduzione dei costi aziendali che erano tenuti invece a sobbarcarsi per lo smaltimento dei rifiuti, in tal modo infrangendo deliberatamente le stringenti norme che tutelano l’ambiente dall’abbandono incontrollato degli scarti tossici e pericolosi.

Dalle analisi dei laboratori dell’Asp e dell’Arpa di Agrigento è emerso che che i rifiuti, composti per lo più da idrocarburi saturi ad alto peso molecolare, avessero un elevato impatto ambientale e perciò costituissero un potenziale pericolo per la sottostante falda acquifera e, dunque, per la salute umana. I quattro legali rappresentanti legali della Focat sono stati denunciati  per realizzazione di discarica abusiva.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *