Mafia dei Nebrodi, Addiopizzo: “Plauso a Procura e Carabinieri”

La nota dell’associazione antiracket catanese

Addiopizzo
I ragazzi dell’associazione

CATANIA – “Anche stavolta il nostro plauso va alla Procura di Catania che, con il supporto investigativo del Reparto Operativo Speciale dei Carabinieri e della Compagnia dell’Arma di Santo Stefano di Camastra, ha eseguito una brillante operazione che ha portato all’arresto di 9 persone (tra cui i presunti boss Salvatore Catania e Giovanni Pruiti) che agivano con violenza nel territorio dei Nebrodi”. Lo scrive in una nota l’associazione antiracket Addiopizzo, in riferimento all’operazione che nelle scorse ore ha assestato un duro colpo al gruppo criminale che agiva nel territorio del Parco.

Terreni agricoli, appalti, minacce agli imprenditori, violenze anche a danno di animali – continua il comunicato dell’associazione – sono le parole chiave di questa indagine che, tuttavia, non può colpire solo per gli aspetti più macabri. Non si può non porre l’accento, infatti, su quella “cappa di omertà e reticenze” contro cui si sono dovute scontrare i magistrati e gli investigatori. Procura e forze dell’ordine non possono lottare contro due mostri: la mafia, e l’omertà“. “Per agire tempestivamente e risolutivamente occorre la collaborazione delle vittime e della società civile – conclude Addiopizzo Catania – Non ci sono più scuse che tengano, nemmeno nei territori più distanti dal centro, e nemmeno quando si parla di mafia agricola“.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *