“Mare monstrum”, sequestrati due B&B all’ex deputato regionale Girolamo Fazio

Il valore degli immobili, circa 108 mila euro, è ritenuto l’equivalente del prezzo della corruzione erogata in favore del politico arrestato prima delle Comunali di maggio in cui si era ricandidato a sindaco

fazio

TRAPANI – I carabinieri di Trapani e Palermo hanno eseguito il sequestro preventivo ai fini della confisca nei confronti di due immobili di Girolamo Fazio, ex deputato regionale ed ex sindaco di Trapani, arrestato il 19 maggio scorso, prima delle Comunali in cui si era ricandidato a sindaco, insieme al funzionario della Regione Siciliana Giuseppe Montalto e l’armatore Ettore Morace, nell’ambito dell’operazione “Mare Monstrum”. 

Il provvedimento di sequestro è stato firmato dal Gip di Trapani, che ha accolto la richiesta della locale Procura. Sigilli sono stati apposti a due unità abitative nel centro di Trapani adibite a B&B. Fazio, secondo il giudice, “ha posto l’esercizio della propria funzione di deputato regionale al servizio e al soldo di imprenditori locali”. Il valore economico degli immobili, di circa 108 mila euro, è ritenuto l’equivalente del prezzo della corruzione erogata in favore dell’ex deputato regionale. L’inchiesta riguarda l’ipotesi di un sistema corruttivo che avrebbe favorito Morace, imprenditore dei trasporti marittimi.

Il 30 settembre scorso a Fazio era stato imposto il divieto di espatrio. Secondo gli inquirenti l’ex deputato regionale sarebbe stato in procinto di partire per il Nord Africa. Un “imminente e concreto pericolo di fuga e di inquinamento probatorio”, proprio mentre la Procura guidata da Alfredo Morvillo aveva approfondito le indagini sul politico aggravando il quadro indiziario a suo carico.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *