Oikos, decadono i commissari prefettizi

Il Cga ha sospeso le quattro nomine prefettizie a capo della società che gestisce i rifiuti

CATANIA –  Il Consiglio di Giustizia amministrativa per la Regione Siciliana ha accolto l’appello presentato da Oikos, società che gestisce la discarica di Valanghe d’Inverno a Motta Sant’Anastasia.

Sospese, dunque, in via cautelare le nomine dei 4 commissari prefettizi Carlo Gualdi, Maurizio Cassarino, Riccardo Tenti e Stefano Scammacca.

Il Cga ha espresso un parere opposto al Tar di Catania che, con sentenza di primo grado del 27 ottobre scorso, aveva confermato l’interdittiva antimafia voluta dal prefetto Maria Guya Federica nel 2014.

Quei proveddimenti, secondo il Cga, “non erano assistiti da motivazioni convincenti e sufficienti”. Per questo, decade l’interdittiva antimafia e il commissariamento nei confronti della società della famiglia Proto. La trattazione del merito avverrà il 5 luglio 2017.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *