Omicidio anziano picchiato e ustionato a Siracusa, preso un 18enne e un altro è ricercato

Tre in totale i sospettati, tutti maggiorenni

SIRACUSA – Si tratta di un 18enne, Andrea Tranchina, già maggiorenne all’epoca dei fatti. Tranchida e un altro giovane, individuato ma ancora ricercato, sarebbero i colpevoli dell’aggressione a Giuseppe Scarso, l’80enne siracusano morto nei giorni scorsi a due mesi dal ricovero.

L’aggressione, l’ultima di una serie, era avvenuta la notte del 2 ottobre, mentre la vittima si trovava nel suo appartamento: i due giovani si sarebbero introdotti in casa del pensionato e, dopo averlo brutalmente picchiato, lo avrebbero cosparso di liquido infiammabile dandogli fuoco.

Il 18enne arrestato ha in parte ammesso le proprie responsabilità sulla vicenda, provando a dare una spiegazione del gesto per cui adesso dovrà rispondere di omicidio.

La squadra mobile di Siracusa, sotto il coordinamento della procura, prosegue le indagini.
Ci sarebbe anche un terzo indagato, ma solo relativamente agli episodi aggressione e intimidazione nei confronti dell’anziano avvenuti nei giorni precedenti al 2 ottobre. Non ci sarebbe minorenni tra le persone coinvolte.

Articoli correlati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *