Vegetarian song, a Palermo serata sul vegetarianesimo cristiano

È possibile un vegetarianesimo cristiano? E su quali basi teologiche? Sono alcune delle domande al centro dell’incontro di domani a “Cinematocasa”

PALERMO – “È possibile un vegetarianesimo cristiano? E su quali basi teologiche? Come sarà possibile costruire una teologia del vegetarianesimo, o dell’ecologia, o degli animali se la Bibbia presenta evidenze contrarie sintetizzate dal comportamento alimentare dello stesso Gesù di Nazareth e degli apostoli?”.

Sono le domande al centro dell’incontro “Vegetarian Song” che si terrà domani sera al “Cinematocasa” di Palermo, la sala cinematografica più piccola d’Italia, organizzato da Fabio Bagnasco e Massimo Di Martino con l’amichevole partecipazione di Juri Camisasca e Paolo Trianni. Nel corso della serata verrà presentato il libro di Trianni, “Per un vegetarianesimo cristiano”. Modererà il giornalista Fabio Bagnasco.

Un’articolata riflessione teologico-filosofica, quella contenuta nel libro di Trianni, che si propone di dimostrare, senza velare le contrarietà oggettive menzionate, che il cristianesimo può e deve farsi vegetariano. A questo riguardo, è possibile muovere una riflessione mirata iniziando col dire che la verità cristiana non è estranea al vegetarianesimo. Trianni ha un dottorato in filosofia e uno in teologia. Insegna presso l’università urbaniana, il pontificio ateneo Sant’Anselmo. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo “Il diritto alla libertà religiosa” e “Alle fonti di digitati humanae” (2014); “Nostra aetate; Alle radici del dialogo interreligioso” (2016). Fa parte di Religions for peace, e lavora nella redazione della rivista internazionale “Dilatato corde” del dialogo interreligioso monastico.

A seguire verrà proiettato la prima parte del film documentario “Mondi interiori Mondi Esteriori” realizzato dal canadese regista e insegnante di meditazione Daniel Schmidt. Il film è uscito nel 2012, vincendo numerosi premi in festival cinematografici, tra cui il Premio di eccellenza al Festival Internazionale del Cinema di Canada. Schmidt e la moglie Eva Dametto gestiscono il Centro Yoga Vero Respirare Ontario in Canada. L’artista internazionale Juri Camisasca eseguirà anche il suo brano Vegetarian Song. 

Camisasca, musicista e cantautore milanese, ha alle spalle diversi album ed una lunga collaborazione con Franco Battiato che ha accompagnato anche nelle opere teatrali e cinematografiche. Negli ultimi anni all’amore per la musica ha aggiunto quella per la pittura di icone. Nella sua opera, infatti, l’arte non è mai disgiunta dalla ricerca spirituale ed i suoi testi si fanno apprezzare per la densità teologica e l’intensità mistica. Prima della visione del film sarà servita ai soci la cena curata dalla socia Ornella Gasbarro.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *