Palermo, nascondevano hashish nel motorino e in casa: arrestati un 70 enne e un 27enne

Agli arrestati, entrambi con precedenti di polizia, sono contestati diversi reati, dalla detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio al furto di elettricità e alla detenzione di banconote false

PALERMO – Nascondevano circa 200 grammi di hashish nel motorino e altra droga in casa. E’ quanto hanno scoperto durante l’attività di prevenzione e controllo del territorio gli agenti della Polizia di Stato di Palermo, che nelle scorse ore hanno tratto in arresto due cittadini, Balestrieri Sinibaldi, 70 anni, e Mertoli Dionisio, 27 anni, entrambi con precedenti di polizia, ai quali sono contestati diversi reati, dalla detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio al furto di energia elettrica e alla detenzione di banconote falsificate. 

Casuale la scoperta degli illeciti. Nella mattina una pattuglia di poliziotti del Commissariato “Oreto/Stazione”, transitando nei pressi di piazza Marina, ha notato un ciclomotore guidato un uomo anziano, Balestrieri, dall’andatura a dir poco irregolare. Il veicolo procedeva infatti “zigzagando”, e accortosi della “volante” rallentava repentinamente, quasi a voler capire le intenzioni dei poliziotti. Un atteggiamento a dir poco sospetto, che ha spinto gli agenti ad intervenire per un controllo. Non senza risultati: nel sottosella del ciclomotore dell’uomo, che si era da subito mostrato nervoso e insofferente, gli agenti hanno rinvenuto due “panetti” di hashish dal complessivo di quasi 200 grammi.

Ma non è finita qui. Visti i risultati della perquisizione, gli agenti hanno deciso di controllare ance casa del fermato, in zona Sant’Erasmo. Qui veniva trovato il secondo soggetto, Dionisio Mertoli. All’interno dell’abitazione, grazie anche al formidabile fiuto del cane antidroga Asko, gli uomini della Polizia hanno scoperto altra sostanza stupefacente nascosta nella dispensa della cucina, già suddivisa in dosi e pronta per la vendita. Inutile anche il tentativo di distruggere la merce messo in atto da Balestrieri, che fingendo un malore, ha cercato di gettare tre dosi di droga nel water.

Oltre allo stupefacente, all’interno dell’abitazione gli agenti hanno trovato una bilancia elettronica, un coltello con residui di hashish sulla lama, un rotolo di pellicola trasparente ed un rotolo di carta argentata, ma anche 97 banconote da 20 Euro ciascuna, che ad un controllo sono riusultate contraffatte e tutte con identico numero seriale. Come se non bastasse, l’abitazione in questione era alimentata da un allaccio abusivo alla rete pubblica, come accertato dai tecnici dell’ENEL intervenuti sul posto. Entrambi i soggetti sono stati tratti in arresto ed associati alla Casa Circondariale “Pagliarelli” in attesa di giudizio. 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *