Puccio La Rosa torna alla guida dell’Amt

Si era dimesso a febbraio dopo le polemiche sollevate dal Collegio sindacale dell’azienda che gli contestava la mancanza dei requisiti. Raffaella Mandarano ritorna nel Cda dove è stata confermata Stefania Di Serio

CATANIA – Puccio La Rosa torna al vertice dell’Azienda metropolitana trasporti. L’ex An, oggi in orbita Articolo 4, è stato nominato nuovamente presidente della Partecipata dal Comune di Catania. Con lui rientra nel Cda l’imprenditrice Raffaella Mandarano, una laurea in ingegneria idraulica e un passato come presidente dell’Hi-Tech di Confindustria Catania. Rimane come terzo componente l’ingegnere Stefania Di Serio che era stata nominato nello scorso mese di marzo.

La Rosa prende dunque il posto dello storico presidente Carlo Lungaro, che di recente ha lasciato l’incarico. Nei prossimi giorni, il sindaco Enzo Bianco, insieme al nuovo Cda e all’assessore alle Partecipate Salvo Andò, terrà una conferenza stampa “durante la quale – si legge in una nota del Comune – sarà annunciato il potenziamento del parco vetture e le strategie per accedere ad alcune importanti linee finanziarie”. 

La Rosa si era dimesso dalla carica l’1 febbraio scorso, proprio insieme alla Mandarano. La decisione arrivò dopo le polemiche sollevate dal collegio sindacale della Partecipata catanese, che contestava ai due manager la mancanza dei requisiti per ricoprire i rispettivi incarichi.

Nel giorno dell’addio, arrivato a quattro mesi dall’insediamento sulla poltrona di via Sant’Eupolio, La Rosa aveva manifesto la disponibilità a dare il proprio contributo alla città qualora l’amministrazione comunale avesse voluto nuovamente dargli fiducia. Condizioni che si sono materializzate dopo la modifica dello Statuto aziendale approvato nelle scorse settimane dal consiglio comunale. Modifiche che di fatto hanno allargato le maglie dei requisiti richiesti al presidente dell’Amt. 

Per la precedente nomina di La Rosa, il GIP del Tribunale di Catania, Giovanni Cariolo, lo scorso 1 agosto aveva archiviato il procedimento per abuso d’ufficio nei confronti del sindaco Enzo Bianco.

1

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *