4 donne e 1 chef per i nuovi sapori

Al Busciò Bistrot si trovano piatti di stagione, materie prime tipiche abilmente trasformate dalle mano capaci dello chef

Busciò

Felicemente posizionato in via Conte Ruggero, non lontano da via Umberto e a due passi da Corso Italia, il Busciò Bistrot ha da poco inaugurato e promette di diventare il ritrovo dei catanesi che vogliano unire tradizione e innovazione.

Tagli di carne prelibati, legumi e verdure di stagione si trasformano sotto le mani dell’abile chef Salvo Di Grazia in deliziosi piatti gourmet, sapori classici declinati in modo modernissimo.

Nell’elegante sala un numero selezionato di coperti garantisce ai commensali la riservatezza necessaria per una cena intima e informale. La cucina a vista regala ai commensali l’occasione di seguire lo chef nelle preparazioni, per godere del piatto sin dalla sua creazione.

Motore del progetto quattro donne che hanno creduto nella possibilità di offrire un nuovo modello di ristorazione a Catania. “Ci mettiamo il cuore e la passione – spiegano le titolari Puccia Spiteri, Silvia Sciuto, Ezia Carbone e Alba Bertinodalla casa di ognuno di noi alla ristorazione. Abbiamo trasferito i sapori di casa nostra nel locale. Per questo al Busciò Bistrot si trovano piatti di stagione, oggi utilizziamo materie prime tipiche dell’inverno come abbiamo seguito l’autunno, la primavera e l’estate”.

“Offriamo ai nostri clienti una cucina tipicamente siciliana – proseguono le titolari – che guarda alle stagioni e viene preparata dal nostro chef in una cucina visibile dalla sala, in modo che la degustazione cominci sin dalla preparazione del cibo. Al nostro menù abbiamo abbiamo accoppiato dei vini tipici siciliani, attraversando la Sicilia orientale dall’Etna fino alla provincia di Siracusa e non solo, disegnando una carta dei vini d’eccellenza”.

“La nostra forza sta anche nella squadra che abbiamo messo in piedi – concludono le responsabili del Busciò Bistrot – siamo riuscite a dare un tocco di femminilità, sin dall’organizzazione del lavoro e dello staff. Che conta uno chef di primissimo livello, un team che funziona dove noi donne abbiamo un ruolo fondamentale”.

A poche settimane dal debutto, il ristorante entra di direttamente in una top ten che col tempo non potrà fare a meno di scalare. 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *