Risarcimento per chi dopo essere stato ingiustamente intercettato viene assolto

Il 9 maggio alla presidenza del senato della repubblica è stato presentato un disegno di legge di iniziativa parlamentare che intende introdurre al codice di procedura penale l’art. 325 bis.

Scopo della norma è di consentire la riparazione per la ingiusta intercettazione telefonica o ambientale subita quando da essa sia nato un procedimento penale e poi l’imputato sia stato assolto ovvero ancora prima archiviato.

Ecco il testo integrale del disegno di legge:

d.d.l._S._353 ingiusta intercettazione

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *