Rissa tra colombiani ubriachi alla “Pescheria”

Un uomo che ha tentato di dividere i contendenti è rimasto ferito alla testa ed è ricoverato in prognosi riservata al Garibaldi. Quattro persone arrestate dalla Polizia e rinchiusi a Piazza Lanza 

CATANIA – Rissa in pieno giorno tra ubriachi alla “Pescheria”, lo storico mercato nel cuore di Catania. A finire in manette Robert Andrés Rodriguez Mina, di 23 anni, Grejs Silza, di 35, Reinero Alexander  Rivadeneira, di 36, e Ruben Dario Mondragone Rodriguez, di 31, tutti di nazionalità colombiana. Devono rispondere di rissa aggravata.

I quattro sono stati arrestati da agenti delle volanti e del commissariato San Cristoforo intervenuti dopo la segnalazione di una rissa scoppiata nel mercato, tra le vie Dusmet e Colombo. Giunti sul posto, i poliziotti hanno trovato un uomo  in stato di incoscienza steso al suolo con una copiosa fuoriuscita di sangue dalla testa. Il ferito è stato trasportato d’urgenza all’ospedale “Garibaldi”, dove si trova ricoverato in prognosi riservata.

Due persone di etnia latina che tentavano di scappare sono stati bloccati dagli agenti. Arrestati anche altri due partecipanti alla rissa che si erano allontanati rapidamente, compiendo una pericolosissima manovra in retromarcia, a bordo di un’Alfa Romeo di colore nero, dirigendosi verso il nosocomio “Vittorio Emanuele”.

Dal racconto di alcuni testimoni, è emerso che poco prima alcuni colombiani, dediti a consumare bevande alcooliche, avevano improvvisamente iniziato a spintonarsi e a colpirsi reciprocamente in maniera violenta. Tra questi anche l’uomo che era stato trasportato al Garibaldi, il quale, nel tentativo di placare la rissa, era stato appunto ferito alla testa. 

I quattro arrestati, su disposizione del PM di turno, sono stati associati nella Casa Circondariale Piazza Lanza in regime di vita comune con divieto d’incontro, in attesa di convalida del GIP.

foto di repertorio

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *