Concorsi truccati, nomi e foto dei siciliani coinvolti

Chi sono i docenti siciliani coinvolti nell’inchiesta che fa tremare il sistema universitario italiano

FIRENZE – Ci sono i nomi di sette siciliani nell’indagine che scuote i palazzi universitari di tutta Italia. L’operazione “Chiamata alle Armi” della Guardia di Finanza di Firenze ha visto nelle scorse ore l‘esecuzione di 29 misure cautelari per altrettanti docenti di diritto tributario di diversi Atenei italiani. Sette gli arrestati per corruzione – Guglielmo Fransoni (Università di Foggia), Fabrizio Amatucci (Università di Napoli), Giuseppe Zizzo (Università Carlo Cattaneo di Castellanza, Varese), Alessandro Giovannini (Università di Siena), Giuseppe Maria Cipolla (Università di Cassino), Adriano Di Pietro (Università di Bologna), Valerio Ficari (Università di Sassari e Tor Vergata, Roma) – mentre ventidue sono stati sospesi dall’insegnamento per 12 mesi.

Salvatore Sammartino

Tra i destinatari della misura interdittiva sei docenti siciliani: Salvatore Sammartino, Daniela Mazzagreco e Maria Concetta Parlato (Università di Palermo), Francesco Randazzo (Università di Catania), Alessandro Filippo Cimino (Università Kore di Enna), Andrea Colli Vignarelli (Università di Messina). Per un settimo professore siciliano – l’85enne Andrea Parlato, tra i maggiori tributeresti italiani viventi – il GIP di Firenze Antonio Angelo Pezzuti si è riservato di applicare l’interdizione dopo l’interrogatorio. Ma chi sono i “baroni” coinvolti nell’inchiesta che fa tremare il sistema universitario italiano?

I TRE PALERMITANI – Salvatore Sammartino si è laureato con lode in Giurisprudenza nel 1968. Assistente di ruolo nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Palermo dal 1969 al 1980, nel 1972 ha conseguito anche la laurea con lode in Scienze Politiche presso lo stesso Ateneo. Nel 1979 vince il concorso a professore universitario e dall’anno successivo ricopre la cattedra di Diritto Tributario presso la Facoltà di Giurisprudenza. Ha insegnato anche Diritto Finanziario dal 2005 al 2016 e Diritto Tributario sempre a Palermo. E’ stato anche docente in Scienza delle Finanze e Diritto finanziario nel corso di laurea in Scienze Politiche e di Diritto tributario regionale presso la Scuola di specializzazione in Diritto delle Regioni e degli Enti locali dell’Università di Palermo. E’ stato per un triennio Presidente del Corso di Laurea in Giurisprudenza presso la stessa Università.

Daniela Mazzagreco

Daniela Mazzagreco si è laureata in Giurisprudenza all’Università di Palermo nel 1999, con una tesi dal titolo “Il trattamento fiscale dei rischi su crediti”. Nel novembre 1999 è stata ammessa alla scuola di specializzazione in Diritto Europeo presso lo stesso Ateneo. Nel 2000 è stata ammessa al ciclo di Dottorato ”Diritto tributario” all’Università degli Studi di Catania, dovendo sospendere per incompatibilità la frequenza della scuola di specializzazione. Nel 2002/2003 ha completato la frequenza dei corsi presentando la tesi per conseguire il titolo di Dottore di ricerca. Nel 2008 ha vinto l’attribuzione di un assegno presso l’Università degli Studi di Palermo. Sempre nel 2008 ha superato la selezione per la copertura di un posto di ricercatore universitario alla Facoltà di Scienze Politiche.

Maria Concetta Parlato si è laureata con lode in Giurisprudenza nel 1987 presso l’Università degli Studi di Palermo, con una tesi di laurea in Diritto tributario su “La teoria dell’illusione finanziaria”. Si è abilitata alla professione di Avvocato nel 1991. L’anno successivo è stata nominata Cultore della disciplina Economia e finanza delle imprese di assicurazione presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Messina, e nel 1993 cultore di Diritto tributario. Ha svolto funzioni di collaboratore tecnico dal 1991 al 1996 presso la stessa Facoltà, e successivamente dal 1996 al 2001 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Palermo. E’ Ricercatore confermato presso il D.E.M.S. (Dipartimento di Studi Europei e della Integrazione Internazionale) dell’Università di Palermo. Ha fatto parte del Collegio del Dottorato di ricerca in Fondamenti del diritto europeo e metodologia comparatistica. E’ avvocato cassazionista.

Alessandro F. Cimino

ENNA, MESSINA E CATANIA – Alessandro Filippo Cimino è professore associato all’Università Kore di Enna. Dottore e assegnista di ricerca in Diritto tributario, è stato Cultore di Diritto Finanziario all’Università degli Studi di Palermo, dottore di ricerca in Diritto Tributario all’Università degli Studi di Catania e assegnista di ricerca in Diritto Tributario sempre a Palermo. Professore a contratto in Diritto Finanziario, Diritto Tributario, Scienza delle Finanze, Finanza degli Enti locali all’Università di Palermo, all’Università Kore di Enna è stato Ricercatore Universitario con funzioni di Assistant Professor. Si è occupato tra le altre cose di  tassazione dei contratti finanziari derivati, tributi ambientali, processo tributario, poteri istruttori dell’Amministrazione Finanziaria e diritti del contribuente.

Andrea Colli Vignarelli, avvocato, è professore ordinario di Diritto tributario presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche dell’Università di Messina. E’ stato Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche, Finanziarie, Sociali, Ambientali, Statistiche e del Territorio dal 2004 al 2010. Nella stessa Università è stato Coordinatore del Dottorato di ricerca in “Turismo sostenibile, fiscalità di vantaggio, metodi statistici per l’ambiente e la qualità” e del Dottorato di ricerca in “Discipline Economiche, Statistiche e Tributarie”. Attualmente è Coordinatore del Corso di Studi in Scienze Politiche, Amministrazione e Servizi presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche. Fa parte dal 2013 del Collegio Docenti del Dottorato “Scienze Giuiridiche” dell’Università di Messina. Ha fatto parte del Comitato di redazione della “Rivista di diritto tributario” e di altre riviste specialistiche.

Francesco Randazzo

Francesco Randazzo è professore associato di Diritto tributario presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Catania. Insegna anche alla Scuola di specializzazione in discipline forensi dello stesso Ateneo. E’ stato relatore in vari convegni di diritto tributario e in vari Master. E’ stato anche docente della Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze, Roma. Ha partecipato al progetto di ricerca PRIN 2004 conclusosi nel 2007. E’ autore di diverse pubblicazioni specialistiche. 

2

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *