Sul “camper del sesso” anche prostitute minorenni: maîtresse in manette

La donna è stata condannata a 3 anni e 9 mesi. Gestiva un giro di prostituzione in diversi comuni siciliani

RAMACCA (CATANIA) – Su quella “sorta” di carrozzone che andava in giro per mezza Sicilia e dove si esercitava il mestiere più antico del mondo c’erano anche delle ragazze minorenni. A sfruttarle, una maîtresse di 44 anni, Laura Bonsignore, originaria di Ramacca, nel catanese, che è stata arrestata dai carabinieri della locale Stazione di Ramacca in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Caltanissetta.

Il “carrozzone” del sesso a pagamento si spostava in diversi comuni siciliani tra i quali: Enna, Calascibetta (En), Villarosa (En), Campobello di Licata (Ag), Misterbianco (Ct) e Catania.

I giudici, considerandola colpevole del reato di sfruttamento della prostituzione con l’aggravante di avere sfruttato anche delle minorenni, l’hanno condannata alla pena di anni 3, mesi 9 e giorni 20 di reclusione da scontare nel carcere di Catania Piazza Lanza dov’è stata associata al termine delle formalità di rito.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *