Processo Muos, rito abbreviato per un dirigente della Regione e altri tre imputati

Sono accusati di abusivismo edilizio e violazione della legge ambientale per la costruzione a Niscemi (Cl) del sistema di telecomunicazione militare Usa. Prossima udienza il 7 febbraio 2018. La sentenza è attesa per il 23 febbraio 

CALTAGIRONE (CATANIA) – Si divide in due il processo a un dirigente della Regione Siciliana e a sei imprenditori accusati di abusivismo edilizio e violazione della legge ambientale per la costruzione a Niscemi (Cl) del Muos, il sistema di telecomunicazione militare Usa. Quattro dei sette imputati, infatti, hanno fatto richiesta al Tribunale monocratico di Caltagirone e

Misterbianco, incendiano il portone del Capo dei Vigili: “Intimidazione degli abusivi, andiamo avanti”

Un atto intimidatorio ha interessato ieri notte l'abitazione di Antonino Di Stefano, 65 anni, comandante della Municipale del Comune etneo. La solidarietà di sindaco e consiglieri

MISTERBIANCO (CATANIA) – Le fiamme alla soglia di casa, appiccate cospargendo di liquido infiammabile un copertone appoggiato al portone. E’ certamente un atto intimidatorio quello che ieri notte ha interessato Antonino Di Stefano, 65 anni, comandante della Polizia municipale del Comune di Misterbianco. L’allarme dei vicini e l’intervento de Vigili del Fuoco – e dello stesso Comandante, improvvisatosi

Cambiano con Cancelleri: “In campo per cambiare la Sicilia”

Angelo Cambiano, l'ex sindaco di Licata simbolo della lotta all'abusivismo, sarà l'assessore designato alle Autonomie Locali del candidato governatore del M5s

PALERMO – Le voci e le indiscrezioni, nelle ultime ore, si rincorrevano insistentemente. La conferma è arrivata nella tarda serata di ieri: l’ex sindaco di Licata, Angelo Cambiano sarà l’assessore designato alle Autonomie locali di Giancarlo Cancelleri. Il corteggiamento è stato suggellato al termine di un blitz notturno compiuto dall’aspirante governatore M5s nella cittadina agrigentina

Catania, lavori di ampliamento della casa abusivi e muratore in nero: denunciato

L'immobile che si trova in via Malta è stato sequestrato dalla Polizia. Il proprietario deve rispondere anche di  sfruttamento dell'operaio pagato 10 euro al giorno

CATANIA  – Amplia la sua abitazione senza le necessarie autorizzazioni edilizie, facendo realizzare i lavori a un muratore in “nero”. Personale del commissariato Borgo-Ognina della polizia di Stato di Catania ha sequestrato un immobile in via Malta, nel rione Picanello, il cui proprietario aveva realizzato abusivamente un primo piano e occupato parte della strada pubblica costruendo

Bagheria, boss demolisce casotto abusivo per non darlo al Comune

Secondo quanto riscontrato dall'Amministrazione, il proprietario dell'immobile sarebbe il capo-mandamento della cittadina

abusivo

BAGHERIA (PALERMO) – Un casotto abusivo di circa 100 mq aderente ad un capannone di 700, usato probabilmente come deposito attrezzi. Era questa la costruzione su cui i tecnici del Comune di Bagheria avevano avanzato tempo addietro dei rilievi, presentando un regolare verbale di contestazione alla moglie del proprietario. Il quale, piuttosto che lasciare il

Simeto, trasforma abusivamente lido in villaggio turistico

I controlli del commissariato "Borgo Ognina": la metà dei dipendenti lavorava in 'nero'. Il titolare denunciato per reati ambientali e frode in commercio

CATANIA – Costruisce dei mini-appartamenti abusivi trasformando così il lido in villaggio turistico. Accade ancora una volta nell‘Oasi del Simeto dove nei giorni scorsi la Polizia di Catania ha scoperto e sequestrato uno stabilimento balneare “fantasma”. Il controllo è stato eseguito dagli agenti del Commissariato “Borgo-Ognina”, i quali hanno riscontrato diverse criticità nel lido (di cui non

La Catania randagia che non sa trovare una casa ai quattro zampe

I controlli effettuati dalle Forze dell'Ordine presso alcuni canili riaprono il dibattito sulla capacità del Comune di gestire il randagismo

Che il contenimento del randagismo non sia un problema secondario per le amministrazioni pubbliche sarà comprensibile a chiunque non speri di trovarsi da solo di fronte a un branco di cani selvatici e aggressivi. Che una grande città come Catania non sia in grado di controllare detto fenomeno sarà forse meno comprensibile. Eppure è questa la condizione del capoluogo etneo

Parco dell’Etna, Mazzaglia: “Godete della natura rispettandola”

Conversazione con il presidente del parco Patrimonio dell'Umanità UNESCO: "Conseguiti risultati importanti, ma incontriamo ancora delle resistenze"

Parco

Risultati, obbiettivi, prospettive. Progetti per il futuro di un parco naturale unico al mondo eppure troppo spesso sottovalutato. Sono i temi della nostra conversazione con Marisa Mazzaglia, avvocato, docente di economia ma sopratutto primo presidente donna nella storia del Parco dell’Etna

Palma di Montechiaro, si dimette il sindaco anti-abusivismo

È balzato agli onori della cronaca per le battaglie contro gli immobili abusivi e in difesa dell'acqua pubblica

Palma di Montechiaro sindaco anti-abusivismo Pasquale Amato

Lo chiamavano “il sindaco anti-abusivismo” per aver fatto demolire ciò che per tanto tempo è stato intoccabile. Pasquale Amato, ingegnere edile 61enne e sindaco di Palma di Montechiaro dal 2013, si è dimesso