Confezionava le dosi di marijuana nel garage di casa

Il 35enne Giuseppe Rosario Marino è stato arrestato ad Aci Catena dai carabinieri che hanno rinvenuto 70 grammi di droga

ACIREALE – Il garage di casa trasformato nel covo dove confezionare le dosi di marijuana da spacciare. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Acireale hanno arrestato in flagranza il 35enne Giuseppe Rosario Marino, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri pomeriggio, i militari hanno fatto irruzione in un garage di Piazza

Aci Catena, revocati domiciliari ad ex sindaco Maesano

E' quanto ha stabilito la Seconda Sezione Penale del Tribunale di Catania, presieduta dal giudice Antonino Fallone, accogliendo le richieste dei difensori di Maesano che avevano chiesto la revoca della misura 

Maesano

ACI CATENA (CATANIA) – Revocati gli arresti domiciliari all’ex sindaco di Aci Catena Ascenzio Maesano. E’ quanto ha stabilito la Seconda Sezione Penale del Tribunale di Catania, presieduta dal giudice Antonino Fallone, accogliendo le richieste dei difensori di Maesano, gli avvocati Enzo Mellia e Giuseppe Marletta, che avevano chiesto la revoca della misura per il venir meno delle esigenze cautelari. Il primo cittadino catenoto

Cavalli maltrattati, senza cibo né acqua

La Polizia di Catania sequestra una stalla abusiva a Vampolieri, sulla collina di Aci Trezza (FOTO)

cavalli

ACI CATENA (CATANIA) – Maltrattati e abbandonati. Denutriti e senza acqua. Costretti a vivere in ambienti fatiscenti e sporchi. Sono i dieci cavalli scoperti dalla Polizia a Vampolieri, meglio conosciuta come “Collina di Aci Trezza”, nel territorio del comune di Acicatena (Ct). Gli equini erano tenuti in una struttura fatiscente adibita abusivamente a stalla, già

Mafia a Catania, colletti bianchi nella relazione DIA

L'Antimafia ricorda l'operazione "Halley" che nel 2016 evidenziò condotte illecite da parte di amministratori pubblici nel catanese LA RELAZIONELE MAPPE 

DIA

Cosa nostra ai piedi dell’Etna esiste ma vorrebbe mantenere un basso profilo. Una strategia resa necessaria dalla raffica di operazioni messe a segno nei mesi scorsi dalle Forze dell’Ordine nei confronti delle famiglie catanesi. E’ quanto riporta la Relazione della Direzione Investigativa Antimafia per il secondo semestre del 2016, nel capitolo dedicato alla mafia nella provincia di Catania.

Aci Catena, 4 anni all’ex sindaco Ascenzio Maesano

La sentenza del GUP Sammartino: stessa pena per l'ex consigliere comunale Barbagallo. I due erano accusati di aver intascato alcune mazzette

Maesano

CATANIA – L’ex sindaco di Aci Catena, Assenzio Maesano, è stato condannato a 4 anni di reclusione per corruzione. La sentenza del processo con il rito abbreviato è stata pronunciata a metà mattinata dal Gup Giuliana Sammartino, dopo una camera di consiglio durata poco meno di un’ora. Stessa pena è stata inflitta all’ex consigliere comunale, Orazio Barbagallo,

Comunali, le 20 sfide in provincia di Catania

Urne aperte dalle 7 alle 23 di domani. Subito dopo lo scrutinio delle schede 

comunali

Dalla mezzanotte è scattato il silenzio elettorale in vista del voto per le Comunali di domani, domenica 11 giugno. In provincia di Catania sono 20 i comuni dove gli elettori saranno chiamati alle urne. Le sfide più attese a Paternò e Misterbianco.

Amministrative, si vota per eleggere i sindaci di 1,6 milioni di siciliani

Dalle grandi metropoli ai piccolissimi paesi, saranno centotrentatré i Comuni dell'isola chiamati a rinnovare le loro amministrazioni

SINDACI

Quanto siano importanti le Amministrative del prossimo 11 giugno lo sanno bene i partiti, che su e giù per l’Italia stanno attrezzandosi per la riconquista dei Comuni presentandosi con la loro faccia o più prudentemente celandosi dietro variopinte liste civiche. Nel bailamme amministrativo nazionale la Sicilia ha naturalmente il suo ruolo privilegiato

Gettonopoli Aci Catena, rinviati a giudizio 7 ex consiglieri

Emessa, invece, sentenza di non luogo a procedere per altro quattro ex consiglieri

Le accuse sono di truffa e falso. Le cifre contestate dalla Procura varierebbero tra i 51 e i 1.296 euro. Anche nel comune catenoto, il caso Gettonopoli ha avuto origine da una denuncia del Movimento 5 Stelle e dell’associazione Aci Catena Bene Comune