Acicastello, antagonisti “cacciano” Salvini dalla piazza. E il Prefetto?

Il leader della Lega Nord parlerà al chiuso per timore di scontri e tafferugli. Cantano vittoria i contestatori, il cui corteo è stato regolarmente autorizzato

Salvini

La scena è quella vista tante volte in altre città italiane, da ultimo a Napoli dove la visita del leader del Carroccio provocò scontri fisici e istituzionali. Gli stessi scontri paventati per il comizio previsto ad Acicastello, spiegano dall’entourage di Salvini, dopo il tentativo di mediazione che avrebbe visto spostare il comizio ad Aci Trezza lasciando la manifestazione degli antagonisti nelle vie circostanti il castello.