Cinque chili di marijuana nel bagagliaio dell’auto: corriere della droga catanese arrestato a Gela

In manette Salvatore Manganaro, 28 anni.I l carico di stupefacente era destinato ad alimentare il mercato catanese e avrebbe fruttato circa 30.000 euro

GELA (CALTANISSETTA) – Nascondeva cinque chili di marijauna nel bagagliaio dell’auto. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un corriere della droga, Salvatore Manganaro, catanese di 28 anni, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo del Reparto Territoriale di Gela, in provincia di Caltanissetta.  Ieri sera, intorno alle 21, i

Picchia la moglie e la sequestra insieme ai 5 figli: il più grande chiama il 113 e lo fa arrestare

E' successo a Palermo, in  un'abitazione dell’Arenella. L'uomo, un pregiudicato 31enne, peraltro ai domiciliari, sarebbe rientrato in casa ubriaco e avrebbe minacciato di morte la moglie e rinchiuso in una stanza i congiunti

PALERMO – La Polizia di Stato ha arrestato a Palermo un pregiudicato di 31 anni, di cui non sono state rese le generalità, per maltrattementi in famiglia, sequestro di persona, evasione e resistenza a pubblico ufficiale.  Teatro dell’intervento degli agenti di una volante è stata un’abitazione dell’Arenella dove viveva, fino a due giorni fa, una famiglia

De Luca, Riesame annulla interdittive. Lo sfogo: “Al Tribunale di Messina c’è un verminaio”

L'interdizione consisteva nel divieto di ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell'inchiesta per evasione fiscale. Lo sfogo su Facebook

MESSINA – Annullate le misure interdittive nei confronti di Cateno De Luca, il neo-deputato regionale dell’Udc arrestato lo scorso 8 novembre per associazione a delinquere finalizzata dall’evasione fiscale. E’ quanto ha deciso il Tribunale del Riesame, che ha revocato le misure nei confronti di De Luca e dell’ex presidente della Fenapi, Carmelo Satta, arrestato insieme all’esponente

L’ex militare dei ROS: “Così catturammo Totò Riina”

Giuseppe Spadafora, classe 1966, membro del ROS per oltre vent'anni, oggi esperto internazionale di security management, racconta a Tribù le indagini che portarono all'arresto 

15 gennaio 1993. Ore 8.52 del mattino. L’autista Salvatore Biondino entra in un complesso di villette in via Bernini 54, a Palermo. Non sa di essere osservato dai Carabinieri del ROS, che da mesi lavorano per scovare il suo Capo. Alle 8.55 Biondino esce dal complesso. Seduto in macchina, dal lato del passeggero, c’è Totò Riina. Il pentito

Arresto De Luca, M5s a Musumeci: “Voto alterato, scusati” Lui: “Le mie scelte saranno improntate alla prudenza”

L'affondo di Cancelleri e Corrao che rilanciano la questione degli impresentabili. La replica del neo presidente della Regione. Bindi: "Fatto gravissimo, speriamo sia l'ultimo"

cancelleri

MESSINA – Arrivano le prime reazioni sull’arresto del deputato regionale Cateno De Luca, avvenuto ad appena due giorni dalle elezioni che lo avevano riportato all’ARS nella maggioranza del presidente Nello Musumeci. A commentare la vicenda, tornando sul tema degli impresentabili che aveva dominato la campagna elettorale, è Giancarlo Cancelleri, candidato alla presidenza della regione del Movimento Cinque Stelle

Agrigento, sbarchi fantasma: scafista tunisino condannato a 7 anni di carcere

Si tratta di Chayah Saber, tunisino di 27 anni, arrestato dai militari della Sezione Operativa Navale e della Tenenza della Guardia di finanza di Porto Empedocle

AGRIGENTO – Inflitta la prima condanna per gli sbarchi “fantasma” sulle coste agrigentine. Sette anni di reclusione sono stati inflitti a uno dei presunti scafisti intercettato e arrestato lo scorso dalle motovedette della Guardia di Finanza di Porto Empedocle, nelle acque antistanti il comune di Realmonte, a bordo di un peschereccio con il quale tentava la

Giarre, garage trasformato in deposito di droga e di veicoli rubati

Quarantasette chili di marijuana, ma anche cocaina e hashish, un furgoncino e due scooter sono stati scoperti dai carabinieri. In manette un 43enne di Riposto

RIPOSTO – Il via vai di persone da quella casa, a qualsiasi ora della giorno e della sera, non è sfuggito all’occhio dei carabinieri di Giarre (Ct) che hanno arrestato  un 43enne originario di Riposto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione. Da giorni i militari tenevano sotto osservazione l’abitazione dell’uomo. Ieri pomeriggio

Sindaco di Priolo in manette, Giarrusso: “Su impresentabili Musumeci ha la faccia di bronzo”

Il senatore pentastellato, membro della Commissione Nazionale Antimafia, commenta ai microfoni di Tribù l'arresto del primo cittadino priolese Antonello Rizza

Bindi

Il suo nome compariva da tempo in cima alla lista degli “impresentabili” candidati all’Assemblea Regionale Siciliana. Quattro processi in corso e ventidue capi d’imputazione per reati gravissimi – tentata concussione, corruzione elettorale, tentata violenza privata, associazione a delinquere, falso in atto pubblico, truffa, intralcio alla giustizia, tentata estorsione, turbata libertà di scelta del contraente – non avevano impedito ad Antonello Rizza, sindaco di Priolo Gargallo, di candidarsi con Forza Italia per un posto da deputato regionale all’ARS.

Enna, chiede tangente per un appalto: arrestato dirigente Azienda forestale

Inchiesta "Soldi facili" della Guardia di Finanza

Le indagini hanno accertato che il funzionario oltre ad aver indotto un imprenditore a pagare una tangente di circa 20 mila euro, si è appropriato anche di buoni carburante per un valore di circa 11 mila Euro. Indagate altre 3 persone dello stesso ufficio

Catania, stupro su una tedesca e un’italiana: arrestato 52enne

L'uomo, che sarebbe senza fissa dimora, è stato tradotto a piazza Lanza

Le urla, l’allarme, l’intervento. Un violentatore che si aggira per le strade di Catania per ghermire donne sole e indifese. E’ una scena da film quella vissuta dagli agenti del Commissariato Borgo-Ognina, che nella giornata di ieri hanno arrestato in flagranza di reato Giovanni Attanasio, classe 1952, responsabile di violenza sessuale nei confronti di due donne