ARS, votati i Presidenti di Commissione. Tutti i nomi

In Sala d'Ercole è stata definita la composizione delle Commissioni, in attesa di votare in questi minuti i Presidenti e i Vicepresidenti

PALERMO – Polemiche, ammiccamenti, rinvii. Alla fine, con qualche ora di ritardo, le Commissioni dell’Assemblea Regionale Siciliana sono state formate e i Presidenti sono stati eletti. Era stata convocata per questa mattina la seduta dell’ARS che avrebbe dovuto stabilire le Commissioni, dopo il rinvio pre-natalizio dovuto alla mancanza di un accordo in seno alla maggioranza

Caso Micciché, anche Musumeci si smarca da Figuccia

Suonano come uno stop all'Assessore ai Rifiuti le parole pronunciate stamani dal governatore durante lo scambio di auguri con i giornalisti

CATANIA – “Invito i miei Assessori a lavorare e tacere”. Chi ha orecchi per intendere intenda. Suonano come uno stop all’intemerata di Vincenzo Figuccia contro il Presidente dell’ARS Gianfranco Micciché le parole pronunciate questa mattina dal governatore Nello Musumeci durante lo scambio di auguri con i giornalisti promosso dall’Assostampa di Catania. Sul tavolo la polemica

Figuccia VS Micciché, è scontro sui maxi-stipendi Quante polemiche nel centrodestra “riunito”

L'Assessore ai Rifiuti ha contestato le dichiarazioni di Micciché parlando di "errore della maggioranza" nella scelta del presidente dell'ARS

Figuccia

PALERMO – Il Natale rende tutti più buoni. Ma per Santo Stefano si torna all’attacco. E’ di ieri la nuova puntata della querelle suscitata dalle esternazioni del Presidente dell’ARS Gianfranco Micciché sulla reintroduzione dei maxi-stipendi per i dirigenti di Palazzo d’Orléans. “Il concetto di tetto è assurdo, per principio – aveva detto il presidente dell’Assemblea

Ars bloccata sulle Commissioni, rinvio a dopo Natale. M5s: “Tempi risicati per il Bilancio”

La "cavalcata" per riassetto istituzionale dell'ARS, invero piuttosto lenta, si è interrotta oggi sulla definizione delle Commissioni parlamentari. Preoccupazione per il bilancio provvisorio

Commissioni

PALERMO – Tutto rimandato a dopo Natale. La “cavalcata” per il riassetto istituzionale dell’ARS, invero piuttosto lenta, si è interrotta oggi sulla definizione delle Commissioni parlamentari. Nessun accordo tra le forze politiche per la formazione delle stese. Come stabilito dal vicepresidente dell’Assemblea, Roberto Di Mauro, i lavori slitteranno a dopo Natale. A formalizzare l’elenco dei deputati designati per ciascuna commissione, oggi,

ARS, completato l’Ufficio di Presidenza. Il M5s sbanca, polemiche su asse PD-FI

Come da programma, il Parlamento siciliano ha completato (tra le polemiche) l'ufficio di Presidenza prima della pausa natalizia. Tutti i nomi 

PALERMO – Giornata di votazioni oggi all’ARS. Come da programma, il Parlamento siciliano ha completato l’ufficio di Presidenza prima della pausa natalizia. Saranno Giorgio Assenza di Diventerà bellissima, Giovanni Bulla dell’Udc e Salvatore Siracusa del Movimento 5 stelle – in foto – i deputati questori della XVII Legislatura, mentre il Partito Democratico in crisi nera non riesce a trovare un accordo al

ARS, eletti tra le polemiche i vicepresidenti: sono Giancarlo Cancelleri e Roberto Di Mauro

Lo ha deciso oggi pomeriggio l'Assemblea, con il voto a scrutinio segreto celebrato non senza polemiche sulle schede "segnate" di alcuni deputati 

ars-polemiche-vicepresidenti

PALERMO – Saranno Roberto Di Mauro e Giancarlo Cancelleri i due vicepresidenti dell’ARS per la XVII Legislatura. Lo ha deciso oggi pomeriggio l’Assemblea, con il voto a scrutinio segreto celebrato tra le polemiche sulle presunte schede “segnate” da alcuni deputati per rendere riconoscibile le preferenze. A sollevare la questione Valentina Zaffarana del Movimento Cinque Stelle, che nel ruolo di

ARS, il discorso di Micciché: “Noi ultima speranza, Musumeci ha compito titanico”

Le parole del commissario regionale di Forza Italia eletto alla guida dell'Assemblea Regionale Siciliana con 39 voti di preferenza su 69 votanti 

Micciché

PALERMO – “Non posso nascondere l’emozione di salire in questo scranno per la seconda volta nella mia vita. Lo considero un privilegio enorme e ringrazio tutti per avermi fatto raggiungere questo traguardo”. Con queste parole il commissario regionale di Forza Italia Gianfranco Micciché ha esordito alla guida dell’Assemblea Regionale Siciliana, al termine del terzo scrutinio che l’ha

ARS, Miccichè eletto presidente al terzo tentativo Quattro voti più del previsto per lui dopo la bagarre

Il commissario siciliano di Forza Italia con 39 preferenze ha superato il quorum di 35 voti previsto nel terzo scrutino segreto ed è stato eletto, 11 anni dopo la prima esperienza, presidente dell'Assemblea regionale siciliana

PALERMO – Dopo le due fumate nere di ieri, Gianfranco Miccichè centra l’obiettivo. Il commissario siciliano di Forza Italia con 39 preferenze ha superato il quorum di 35 voti previsto nel terzo scrutino segreto ed è stato eletto, 11 anni dopo la prima esperienza, presidente dell’Assemblea regionale siciliana. I votanti sono stati 69. Su Margherita La

ARS, slitta l’elezione del presidente. Cancelleri: “Faremo la nostra proposta al centrodestra”

Gianfranco Micciché nei primi due scrutini non riesce a passare. I pentastellati proporranno l'accordo su un altro nome della maggioranza

PALERMO – L’ARS non ha eletto il suo presidente. Gianfranco Micciché dovrà aspettare per coronare i suoi sogni di gloria, nonostante la sua fosse l’unica candidatura sul tavolo, supportata dalla maggioranza a guida forzista che lo scorso 5 novembre ha eletto il presidente della Regione Nello Musumeci. Maggioranza che oggi non è riuscita a portare il

Ars, Miccichè manca la presidenza per un solo voto L’ombra dei franchi tiratori sul secondo scrutinio

Il candidato di Forza Italia ha raccolto 35 voti anziché i 36 richiesti nella seconda chiama. I deputati del Pd si sono astenuti, mentre hanno votato i due deputati di Pdr-Sicilia Futura, Edy Tamajo e Nicola D'Agostino

PALERMO – Gianfranco Miccichè non centra l’obiettivo. Al candidato del centrodestra è mancato un solo voto per ritornare, undici anni dopo, sulla poltrona di presidente dell’Assemblea regionale siciliana. Il quorum previsto al secondo scrutinio della seduta inaugurale della diciassettesima legislatura era fissato a 36 voti. I votanti sono stati 58. Due voti per il deputato M5s