La Catania randagia che non sa trovare una casa ai quattro zampe

I controlli effettuati dalle Forze dell'Ordine presso alcuni canili riaprono il dibattito sulla capacità del Comune di gestire il randagismo

Che il contenimento del randagismo non sia un problema secondario per le amministrazioni pubbliche sarà comprensibile a chiunque non speri di trovarsi da solo di fronte a un branco di cani selvatici e aggressivi. Che una grande città come Catania non sia in grado di controllare detto fenomeno sarà forse meno comprensibile. Eppure è questa la condizione del capoluogo etneo