Catania, il Gay pride e le contraddizioni “trans” dell’Amministrazione

La parata ha riempito di arcobaleni e costumi (più o meno discreti) le vie del centro cittadino

Gay pride

CATANIA – Tutto pronto per la sfilata del Gay pride che sabato riempirà di arcobaleni e costumi le vie del centro cittadino. Sarà piazza Teatro ad ospitare l’apoteosi finale di paillettes e boa di struzzo, elementi distintivi di una kermesse ormai irrinunciabile per qualunque città voglia continuare a definirsi “perbene”. “Un’iniziativa importante, in cui l’Amministrazione

Ci costa più di mezzo milione l’anno, per cosa?

Da inizio sindacatura ad oggi una spesa totale di un milione e 560 mila euro

giunta bianco valentina scialfa

Sette assessori, sindaco e vicesindaco. Con le new entry e gli ex, siamo ad un totale di 13 elementi. Una squadra di calcio, allenatore compreso. Abbiamo letteralmente “tirato le somme”, calcolatrice alla mano, di quanto ci costano gli assessori del Comune di Catania. Le cifre sono da capogiro.