Caltagirone, il lancio è fatale: muore istruttore paracadutista

La vittima, Giulio Massarotti, 37 anni, era un noto imprenditore. Inutili le operazioni di soccorso

CALTAGIRONE – Si lancia ma la traiettoria del suo paracadute, che si era aperto regolarmente, subisce un’improvvisa e brusca accelerazione a causa del vento, spingendolo verso il terreno con grande violenza. L’impatto al suolo è tremendo. Così  è morto Giulio Massarotti, 37enne di Caltagirone, nel catanese. La tragedia si è consumata nella campagne delle cittadina calatina, in

Minaccia di morte i genitori che gli negano i soldi per giocare alle slot

E' successo a Raddusa, nel calatino. In manette un giovane di 19 anni

RADDUSA (CATANIA) – Vessava da mesi i genitori adottivi per ottenere i soldi da spendere nel gioco d’azzardo. All’ennesima richiesta di denaro, il loro diniego. Che ha scatenato la sua violenta reazione. Prima li ha prima minacciati di morte e poi ha danneggiato il portone d’ingresso di casa e il parabrezza dell’auto del padre, un

Vede l’ex moglie insieme a un altro uomo e tenta di stangolarlo

La coppia era seduta in un bar del centro di Caltagirone. In manette l'aggressore

CALTAGIRONE (CATANIA)  – Non aveva mai accettato la separazione legale dalla moglie e quando l’ha vista in compagnia di un altro uomo non ci ha visto più dalla rabbia. Prima ha insultato la ex con insulti per poi scagliarsi contro il “rivale”, schiaffeggiandolo e afferrandolo al collo per strangolarlo. E’ accaduto a Caltagirone dove i carabinieri

Caltagirone, assessore filmato mentre abbandona 4 cagnolini

Vito Dicara, responsabile della Cultura, si autosospende dalla carica

assessore

CALTAGIRONE – Abbandona in strada quattro cuccioli di cane ma non si accorge di essere ripreso dalle telecamere di videosorveglianza di una abitazione privata. Protagonista del deprecabile gesto non è un cittadino qualunque ma, come riporta il quotidiano La Sicilia,  l’assessore alla Cultura del Comune di Caltagirone, nel catanese, Vito Dicara. L’amministratore, 54 anni, di professione

Cara Mineo, violenta una migrante nigeriana: arrestato pakistano

Le indagini sono partite dopo la denuncia della donna

cara di mineo

MINEO (CATANIA) –  Ancora violenza al Cara di Mineo: nel centro di accoglienza più grande d’Europa si è consumato l’ennesimo caso di stupro. La vittima è una giovane donna nigeriana che però ha trovato il coraggio e la forza di denunciare tutto alla Polizia. L’aggressore è un cittadino pakistano Mubashar Mushtaq, di 33 anni, domiciliato al

Abusi sessuali sui figli, padre rinchiuso in carcere

L'incubo vissuto da una ragazzina che non ha ancora compiuto 14 anni e il fratellino che ha meno di 10 anni

minori donne

A lanciare l’allarme sono stati i medici del Pronto Soccorso a cui la madre disperata si era rivolta. La donna ha chiesto ai sanitari di visitare la figlia. L’esito delle visite specialistiche sui due minorenni ha fornito un quadro clinico inquietante

Falcone: “Ospiteremo il G7 a Taormina, ma troppe scuole sono fatiscenti”

Il capogruppo Fi all'Ars: "Serve un piano di recupero e messa in sicurezza"

centrodestra

Incontro al liceo commerciale di Caltagirone, al quale hanno preso parte gli studenti, il rappresentante d’istituto Jacopo Pampallona, il preside Giuseppe Turrisi  e il vicesindaco Sergio Gruttadauria

Mafia, la mappa dei clan a Catania e in provincia

Le attività della Dia nella relazione dal ministero dell'Interno

L’architettura dei sistemi criminali della provincia etnea appare pressoché inalterata, confermando gli schieramenti da tempo delineati: da un lato cosa nostra, sul capoluogo e provincia, rappresentata dalle famiglie Santapaola e Mazzei e i La Rocca su Caltagirone; dall’altro i clan, fortemente organizzati, Cappello-Bonaccorsi e Laudani