Abusi sessuali sui figli, padre rinchiuso in carcere

L'incubo vissuto da una ragazzina che non ha ancora compiuto 14 anni e il fratellino che ha meno di 10 anni

minori donne

A lanciare l’allarme sono stati i medici del Pronto Soccorso a cui la madre disperata si era rivolta. La donna ha chiesto ai sanitari di visitare la figlia. L’esito delle visite specialistiche sui due minorenni ha fornito un quadro clinico inquietante

Falcone: “Ospiteremo il G7 a Taormina, ma troppe scuole sono fatiscenti”

Il capogruppo Fi all'Ars: "Serve un piano di recupero e messa in sicurezza"

centrodestra

Incontro al liceo commerciale di Caltagirone, al quale hanno preso parte gli studenti, il rappresentante d’istituto Jacopo Pampallona, il preside Giuseppe Turrisi  e il vicesindaco Sergio Gruttadauria

Mafia, la mappa dei clan a Catania e in provincia

Le attività della Dia nella relazione dal ministero dell'Interno

L’architettura dei sistemi criminali della provincia etnea appare pressoché inalterata, confermando gli schieramenti da tempo delineati: da un lato cosa nostra, sul capoluogo e provincia, rappresentata dalle famiglie Santapaola e Mazzei e i La Rocca su Caltagirone; dall’altro i clan, fortemente organizzati, Cappello-Bonaccorsi e Laudani

Ex Province, all’Ars cresce la voglia di voto diretto

Si allarga il fronte trasversale che punta alla modifica della legge

Il vice capogruppo di Forza Italia all’Ars, Vincenzo Figuccia, ha depositato oggi negli uffici di Palazzo dei Normanni un disegno di legge che modifica la riforma e prevede l’apertura delle urne sia per l’elezione dei consiglieri sia per quelle dei presidente dei Liberi consorzi e dei sindaci delle tre aree metropolitane

Ioppolo: “Calatino al centro del dibattito o guarderemo altrove”

Il sindaco di Caltagirone interviene nel dibattito sulla gestione della Città Metropolitana

La destituzione delle Province, eliminate in nome del risparmio per far posto ai Liberi consorzi e alle Città metropolitane, ha lasciato un vuoto istituzionale che il rinvio delle elezioni dei Consigli impedisce di colmare. In attesa dell’organo politico, la gestione delle aree metropolitane è in mano ai sindaci dei capoluoghi, Orlando per Palermo, Accorinti per