Immigrazione clandestina, 3 natanti partiti dalla Tunisia intercettati nel Canale di Sicilia

Le imbarcazioni dirette sulle coste agrigentine e di Lampedusa sono state bloccate dalle unità navali della Guardia di Finanza

AGRIGENTO – Non si fermano i flussi migratori provenienti dalla Tunisia e diretti verso le coste trapanesi ed agrigentine. Tre imbarcazioni carichi di cittadini extracomunitari, in prevalenza tunisini, diretti in Italia sono stati intercettati e bloccati nel Canale di Sicilia da unità aeronavali della Guardia di Finanza. Nella notte del 31 ottobre, una unità navale delle Fiamme

Migranti, naufragio del 14 gennaio: “Le persone annegate sono circa 180”

E' quanto sostiene Carlotta Sami, portavoce dell'Unhcr

Già nell’immediato, si era ipotizzato di essere di fronte all’ennesima ecatombe. Ipotesi rafforzate dai racconti di alcuni superstiti che, sbarcati a Trapani da una delle unità di soccorso, hanno parlato di una imbarcazione a due piani, a bordo della quale sarebbero state fatte salire centinaia di persone