Fiumefreddo a tutto campo: “Cancelleri ha preso un colpo di sole. La Regione? E’ ancora ferma al palo”

9 agosto 2017 - 9 agosto 2018. Un anno dopo la (finta) liquidazione votata all'ARS l'ex Amministratore unico di Riscossione Sicilia torna a parlare 

9 agosto 2017 – 9 agosto 2018. Un anno dopo la (finta) liquidazione di Riscossione Sicilia l’ex amministratore unico Antonio Fiumefreddo torna a parlare. In un’intervista nella quale affronta, oltre alla questione della società di riscossione ferma al palo e tuttora senza governance, anche i sommovimenti della politica siciliana in un’estate troppo calda non solo per il termometro,

M5s all’attacco di Musumeci: “Persona inconsistente, ora realizzi le promesse”

A prendere la parola il capogruppo dei pentastellati a Sala d'Ercole Valentina Zafarana e il vicepresidente dell'ARS Giancarlo Cancelleri

PALERMO – Serata di fuoco ieri all’Assemblea regionale siciliana, con l’esposizione delle linee programmatiche da parte del Presidente Nello Musumeci e gli interventi dei vari gruppi parlamentari. Se il PD ha aperto ad una collaborazione con l’esecutivo sui singoli provvedimenti, un attacco netto è arrivato da parte del Movimento Cinque Stelle. Che non ha esitato a

Bufera sulla decisione di Micciché sul numero legale 5 Stelle e PD: “Calpestato regolamento dell’Ars”

Il disegno di legge sul Bilancio provvisorio è passato. Ma in aula è scoppiata la bagarre, l'ennesima di queste intense prime settimane della Legislatura

PALERMO – Che all’ARS sarebbe stata una giornata movimentata lo aveva preannunciato il concerto solista per “ciaramedda” tenuto da Cateno De Luca sullo scranno della presidenza di Sala d’Ercole, “per fare gli auguri ai siciliani e a tutta la Sicilia dal luogo simbolico della sicilianità”. Alla fine, il disegno di legge sul Bilancio provvisorio è passato. Ma

M5s all’attacco dopo le dimissioni di Figuccia: “Musumeci è il Crocetta di centrodestra”

La posizione del Movimento siciliano sulla defezione in Giunta. E sugli stipendi da favola dell’Ars il gruppo promette battaglia

Commissioni

PALERMO – Musumeci come Crocetta. Anzi peggio. È l’attacco del Movimento Cinque Stelle siciliano all’indomani delle dimissioni dell’Assessore ai Rifiuti Vincenzo Figuccia, che ha lasciato la Giunta dopo la polemica natalizia con il Presidente dell’ARS Gianfranco Micciché sugli stipendi d’oro di Palazzo d’Orléans. Una vicenda che ha portato alla prima defezione nel Governo regionale, ad appena

Auguri su Fb e beneficienza: il Natale dei politici siciliani

In attesa di riprendere i lavori che da qui alla fine dell'anno porteranno a decisioni importanti anche i protagonisti della politica siciliana hanno festeggiato il Natale

Natale

PALERMO – Auguri social, pranzi di beneficienza, festeggiamenti privati con i propri cari. In attesa di riprendere i lavori che entro la fine dell’anno dovranno portare all’approvazione del bilancio provvisorio, anche la politica regionale si è fermata per festeggiare il Santo Natale. Auguri sobri per il Presidente della Regione Nello Musumeci: “Un buon Natale a tutti, più

ARS, eletti tra le polemiche i vicepresidenti: sono Giancarlo Cancelleri e Roberto Di Mauro

Lo ha deciso oggi pomeriggio l'Assemblea, con il voto a scrutinio segreto celebrato non senza polemiche sulle schede "segnate" di alcuni deputati 

ars-polemiche-vicepresidenti

PALERMO – Saranno Roberto Di Mauro e Giancarlo Cancelleri i due vicepresidenti dell’ARS per la XVII Legislatura. Lo ha deciso oggi pomeriggio l’Assemblea, con il voto a scrutinio segreto celebrato tra le polemiche sulle presunte schede “segnate” da alcuni deputati per rendere riconoscibile le preferenze. A sollevare la questione Valentina Zaffarana del Movimento Cinque Stelle, che nel ruolo di

Ars, al via la XVII legislatura: ancora in bilico l’elezione di Miccichè

I 70 deputati chiamati a eleggere il presidente di Sala d'Ercole. Il centrodestra dispone di 36 voti, sufficienti al secondo scrutinio, ma un'assenza rende tutto più complicato

ricorsi

PALERMO – Si apre il sipario sulla diciassettesima legislatura dell’Ars. E’ da poco iniziata a Palazzo dei Normanni la seduta d’insediamento dei 70 deputati chiamati a eleggere il presidente di Sala d’Ercole. Poltrona ambita da Gianfranco Miccichè, che però dovrà fare i conti con i numeri risicati del centrodestra che dispone di 36 deputati. Nelle

Giunta, Cancelleri va all’attacco del centrodestra

Il deputato regionale, già candidato governatore del M5s, incalza il Presidente della Regione sul ritardo nella formazione della squadra di Governo

CALTANISSETTA – “Sono passati 22 giorni dalla fine delle elezioni e non c’è uno straccio di Giunta regionale. E’ una cosa incredibile, così non si risponde ai problemi della Sicilia. Ho letto dei disabili che fecero la protesta con Pif, hanno chiesto un incontro al nuovo Presidente perché le misure di Crocetta non arrivano sui territori. Ma l’incontro

Arresto De Luca, M5s a Musumeci: “Voto alterato, scusati” Lui: “Le mie scelte saranno improntate alla prudenza”

L'affondo di Cancelleri e Corrao che rilanciano la questione degli impresentabili. La replica del neo presidente della Regione. Bindi: "Fatto gravissimo, speriamo sia l'ultimo"

cancelleri

MESSINA – Arrivano le prime reazioni sull’arresto del deputato regionale Cateno De Luca, avvenuto ad appena due giorni dalle elezioni che lo avevano riportato all’ARS nella maggioranza del presidente Nello Musumeci. A commentare la vicenda, tornando sul tema degli impresentabili che aveva dominato la campagna elettorale, è Giancarlo Cancelleri, candidato alla presidenza della regione del Movimento Cinque Stelle

Regionali Sicilia, Di Maio annulla il duello con Renzi

Ad annunciarlo, con un post pubblicato su Facebook, è proprio il candidato premier del Movimento Cinque Stelle

Di Maio

PALERMO – Annullato il duello televisivo previsto per domani tra Luigi Di Maio e Matteo Renzi. Ad annunciarlo, con un post pubblicato su Facebook, è proprio il candidato premier del Movimento Cinque Stelle, che nei giorni scorsi aveva “sfidato” l’ex premier ad un confronto in tv. E’ la prima conseguenza politica evidente del risultato delle elezioni