Setta degli orrori, fedeli al Vescovo: ‘Diocesi sia parte civile’

Lanciata una petizione online per chiedere la costituzione nell'eventuale processo sui fatti di Aci Bonaccorsi

PETIZIONE

Una petizione per chiedere la costituzione di parte civile della Diocesi di Acireale nell’eventuale processo sui fatti della “setta” di Aci Bonaccorsi. E’ il nuovo capitolo della vicenda degli abusi che sarebbero stati commessi in seno all’Associazione Cattolica Cultura e Ambiente guidata dall’autoproclamato arcangelo Pietro Capuana, arrestato lo scorso 2 agosto insieme alle “apostole” Rosaria Giuffrida, Fabiola Raciti e Katia Concetta Scarpignato, finite ai domiciliari

Setta degli orrori, coinvolto un magistrato?

Secondo notizie di stampa lo avrebbero detto i pm al Tribunale del Riesame di Catania, che ieri ha confermato gli arresti per Capuana e per le "apostole"

SETTA

Resterà in carcere il sedicente “arcangelo” Pietro Capuana, arrestato all’inizio del mese per il presunto giro di violenze sessuali all’interno dell’Associazione Cattolica Cultura e Ambiente di Aci Bonaccorsi. Lo ha deciso oggi pomeriggio il Tribunale del Riesame di Catania, chiamato a pronunciarsi sulla richiesta di scarcerazione avanzata dai difensori degli arrestati

Setta degli orrori, la profezia dell’orco-scrittore

Nell'ultimo "romanzo" di Emanuele Giordano alias Pietro Capuana, la storia di un amore proibito tra una ragazzina minorenne e un uomo più grande 

“Si alzò un gran polverone allorché si diffuse la notizia di quello scandalo. La stampa accese i suoi potenti riflettori: esigeva ad ogni costo una vittima. Un mostro!”. Recita così uno dei passi più drammatici di “Pupazzi di stoppa”, uno degli ultimi romanzi dello scrittore etneo Emanuele Giordano. Sullo sfondo la vicenda di una minorenne che innamorandosi di un uomo più grande provoca senza volerlo la sua condanna per abusi sessual

Setta degli orrori, che fine ha fatto il “tesoro” del guru?

Su Cronaca Vera inquietanti dettagli sui soldi dell'Associazione Cattolica Cultura e Ambiente e sugli abusi commessi da Capuana e dalle "apostole"

tesoro

ACI BONACCORSI (CATANIA) – Che fine ha fatto il “tesoro” della “setta degli orrori”? A chiederselo, nel numero di Cronaca Vera in edicola questa settimana, è il giornalista Giuliano Rotondi, che ricostruendo le vicende dei presunti abusi sessuali nella comunità di Aci Bonaccorsi – che sarebbero stati commessi dal “guru” Pietro Capuana con la complicità delle “apostole”

Setta degli orrori, i commenti sul gruppo Facebook: “Giornalisti infangano, Dio sa come punirli”

A dieci giorni dall'arresto di Pietro Capuana e di Fabiola Raciti, Rosaria Giuffrida e Katia Concetta Scarpinato i commenti in una delle pagine virtuali della comunità

gruppo

ACI BONACCORSI (CATANIA) – “Noi dell’associazione siamo forti e non ci facciamo intimorire dalle minchiate che scrivono questi sulla carta stampata”. A dieci giorni dall’arresto dell’”arcangelo” Pietro Capuana e delle tre “apostole” Fabiola Raciti, Rosaria Giuffrida e Katia Concetta Scarpinato – accusati di aver messo in piedi un giro di abusi sessuali all’interno dell’Associazione Cattolica Cultura e Ambiente

Setta degli orrori, Fassiolo lascia: la lettera di dimissioni

La donna era stata intercettata al telefono con una delle "apostole" arrestate. Sabato le dimissioni rassegnate con una lettera che Tribù pubblica in esclusiva

assessore

Arrivano le dimissioni dell’Assessore alla Famiglia del Comune di Motta Sant’Anastasia Candida Fassiolo, finita nei giorni scorsi al centro delle cronache dopo la pubblicazione di alcune intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta “12 apostoli”, che ha scoperchiato un giro di presunti abusi sessuali nella congregazione religiosa “Associazione Cattolica Cultura e Ambiente” (“ACCA”) di Aci Bonaccorsi

Setta dell’orrore, Fassiolo sapeva? Chieste dimissioni

Nelle carte dell'inchiesta "12 apostoli" spunta anche l'Assessore alla Famiglia del Comune di Motta

assessore

C’è anche l’Assessore alla Famiglia del Comune di Motta Sant’Anastasia Candida Fassiolo nelle carte dell’inchiesta “12 apostoli”, che alcuni giorni fa ha portato all’arresto del “guru” Pietro Capuana, sedicente “arcangelo” guida dell’Associazione Cattolica Cultura e Ambiente (“ACCA”) di Aci Bonaccorsi, accusato di violenze sessuali su minorenni

Don Caputo, la setta dell’orrore e quel legame con il prete pedofilo

Il sacerdote finito al centro dell'inchiesta "12 apostoli" della Procura di Catania era già stato coinvolto in una storia di abusi su minore in ambiente ecclesiastico

DON CAPUTO

“Tutto immaginavo, nella mia vita, tranne che facevo il prete…Il Signore mi ha spiazzato”. Così parlava – il 3 maggio del 2009, poco prima dell’ordinazione presbiterale nella Basilica di San Pietro in Vaticano, l’allora diacono Orazio Caputo. Il giorno dopo sarebbe stato Benedetto XVI in persona ad accoglierlo tra i pastori della Chiesa universale. Ma il cammino di padre Orazio era destinato a essere tutt’altro che lineare

‘Porco, schifoso, essere infame!’: il web condanna l”Arcangelo’

Alcuni degli epiteti che il popolo della rete dedica al violentatore, arrestato stamattina dagli uomini della Polizia Postale di Catania VIDEO 

Arcangelo

A poche ore dall’arresto dell’orco travestito da “arcangelo” c’è spazio soltanto per la rabbia. E per la vergogna, e per lo sconforto di chi non riesce a credere che le cose più sacre siano state sfruttate per soddisfare le voglie malate del mostro